you reporter

FRATTA

La Protezione civile in cattedra

Consigli pratici su come comportarsi tra i banchi in caso di terremoto o di rischio incendio.

La Protezione civile in cattedra

Una giornata in classe per riflettere sulla sicurezza e ricordare tutte le vittime degli incidenti avvenuti nelle scuole italiane.

Venerdì il gruppo comunale di Protezione civile di Fratta Polesine è stato chiamato nella scuola secondaria di primo grado Palladio e nella scuola primaria Oroboni di Fratta Polesine, proprio nell’ambito della Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole per promuovere nelle scuole la diffusione della cultura della sicurezza e per la prevenzione dei rischi.

E’ intervenuto un cospicuo gruppo di volontari coordinato dal presidente Lauro Trevisan e dal caposquadra Rita Malaspina.

Il gruppo ha illustrato i rischi e le modalità di comportamento da tenere per prevenire e ridurre le conseguenze di eventuali incidenti, cercando di adattarsi alle realtà nelle quali si trovava e cercando di favorire la partecipazione attiva di allievi e docenti presenti.

Si è parlato di prevenzione, dei dispositivi di protezione individuale, degli obblighi dello studente e dei fattori a rischio nella scuola. La docente Malaspina ha dunque illustrato esempi ed occasioni in cui prestare particolare attenzione e i comportamenti da tenere in caso di pericolo d’incendio o di terremoto.

I ragazzi hanno partecipato con interesse ed entusiasmo ponendo domande ed interagendo con i volontari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl