you reporter

Adria

Si svela la leggenda del Re Adriano

Oggi pomeriggio le due scrittrici dialogheranno con il direttore della “Voce di Rovigo”.

Si svela la leggenda del Re Adriano

Un misto di storia, leggenda, romanzo e giallo è il menù del “Giovedì culturale” del Cada di oggi pomeriggio con la presentazione del libro “La leggenda del Re Adriano”, scritto a quattro mani femminili da Cristina Bombarda e Jole Giacomini, la prima mantovana, la seconda adriese.

Appuntamento allora alle 16 nella sede dell’associazione in piazza Casellati, incontro aperto alla cittadinanza con ingresso libero. Introduce il referente culturale dell’associazione Cesare Lorefice, presenta e coordina Pier Francesco Bellini direttore de “La Voce di Rovigo” e della testata online Polesine24.it.

Infatti il libro è stato uno straordinario quanto inatteso successo editoriale la scorsa estate quando è uscito in abbinata con il giornale: in poche ore le copie del libro e del quotidiano sono andate bruciate in tutte le edicole del Polesine.

Il libro è un giallo fatto con tutti i crismi della letteratura di genere. “Un gran bel giallo - il commento di tanti lettori affidato ai social - che si legge tutto d’un fiato perché la bravura delle autrici e la scrittura molto sciolta tiene il lettore incollato dalla prima all’ultima pagina”.

Una lettura appassionante per una storia avvincente: questo il doppio merito di Cristina Bombarda e Jole Giacomini trattandosi di due scrittrici non professioniste, ma di due donne che hanno altri impegni, altre occupazioni e dunque anche altri pensieri.

Eppure in questo lavoro hanno trovato quello che tanti scrittori cercano ma non sempre riescono a trovare: lo spunto, l’idea, una trama che appassiona e personaggi tratteggiati con tanta cura da sembrare i vicini di casa. Riga dopo riga, paragrafo dopo paragrafo si sente tutta la carica passionale delle due scrittrici che sanno avvolgere il lettore nelle trame del mistero del racconto.

E’ una storia, un mistero che corre lungo l’argine del Po, passa per Adria e arriva nel Delta. A dire il vero passa anche per Milano e Treviso, ma questa è un’altra storia nella storia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl