you reporter

PALAZZO TASSONI

Aia, commissione già in affanno

Ancor prima di essere costituita, Spinello (Pd) rinuncia alla presidenza.

Aia, commissione già in affanno

Parte subito in salita la commissione bis di controllo e verifica sull’operato tecnico e amministrativo del consorzio Aia. Organismo di indagine approvato all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale, sia pure con soli 12 voti dal momento che erano assenti due della maggioranza e tre della minoranza.

Il sindaco Omar Barbierato, nella stessa seduta, ha indicato il capogruppo Pd Sandro Gino Spinello per la carica di presidente. Ma l’ex sindaco non ci sta anche alla luce dei ripetuti attacchi, anche personali, che riceve quasi quotidianamente dai civici. “Io presidente della commissione: anche no” manda a dire Spinello. “Metodologicamente - ricorda - la presidenza spetta all’opposizione, pertanto dovrà essere una scelta autonoma dei consiglieri di minoranza”.

Entrando nel merito della questione, Spinello rileva che “vi è una ragione di opportunità in questo mio rifiuto, perché da sindaco sono stato protagonista di una parte delle vicende del consorzio, quando di fronte all’abbandono di tanti Comuni, come amministrazione comunale decidemmo di farci carico delle spese di personale e sede. Questa operazione permise l’insediamento delle Cartiere del Polesine e la costruzione dell’autodromo perché il consorzio era titolare dello strumento urbanistico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl