you reporter

ORRORE ALL'IRAS

I vertici vedranno i video dei maltrattamenti agli anziani. "Poi prenderemo provvedimenti"

Sette operatrici sociosanitari e due inservienti sotto indagine

Maltrattamenti, gli interrogatori

Un inserviente punta il bastone della scopa su una degente

Dopo la notizia della chiusura delle indagini preliminari, ora anche Iras, la casa di riposo di Rovigo, ha intenzione di domandare l’accesso agli atti di indagine, per potere visionare i filmati che, dal punto di vista dell’accusa, documenterebbero i maltrattamenti che, a vario titolo e con differenti posizioni ipotizzate, sette oss e due inservienti avrebbero messo in atto ai danni di anziani ospiti del nucleo arancione per non autosufficienti di Iras, sede di San Bortolo.

E’ anche sulla base di quanto si vedrebbe in quel filmati, realizzati dalle telecamere nascoste della polizia, che si potrebbe decidere il futuro lavorativo degli indagati. Lo scandalo era esploso, sull'Istituto rodigino di assistenza sociale, la casa di riposo del capoluogo, ad agosto, quando il personale della squadra mobile della questura di Rovigo, guidato dal commissario capo Gianluca Gentiluomo, aveva raccolto elementi, appunto anche tramite intercettazioni audio e video, sulla base dei quali la Procura aveva chiesto e ottenuto, dal giudice per le indagini preliminari, nove misure cautelari, consistenti nel divieto di svolgere la propria attività professionale di dipendenti di strutture sanitarie. Destinatarie dei provvedimenti, sette oss e due inservienti. Misure in seguito, comunque, decadute.

Numerosi gli episodi alla base della corposa ordinanza che era stata emessa dal giudice. Uno più allucinanti, tra quelli contestati dall’accusa, sarebbe avvenuto il 16 giugno scorso. Una anziana si lamenta - secondo questa ricostruzione - per i metodi bruschi con cui viene trattata. Le due operatrici sanitarie, allora, la sollevano con l’apposita apparecchiatura utilizzata per l’alzata. Poi dirigono il sollevatore verso la finestra, aperta. Fingono di lasciare la degente sospesa nel vuoto. Intanto ridono, la scherniscono: “Sai che volo fai da qua, arrivi direttamente a casa”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl