you reporter

L'allarme

Il Po cresce di due metri in una notte

Allagate le golene in Alto Polesine, sott’acqua le passerelle e arrivano anche tronchi da monte

Il Po cresce di due metri in una notte

Si alza il livello del fiume Po. Era da poco rientrato l’allarme che alcune settimane fa aveva preoccupato molti polesani che avevano dovuto fare i conti con un livello delle acque decisamente alto, e nella notte tra sabato e ieri il grande fiume ha ricominciato a crescere, aumentando addirittura di un paio di metri nella sola notte.

“Le precipitazioni delle ultime ore e l’innalzamento dei livelli di diversi affluenti porteranno a un incremento dei valori del fiume Po nel tratto mediano, dove si prevede il superamento della soglia 1 di criticità (ordinaria, colore giallo) nell’arco delle prossime 24 ore lungo il tratto tra Piacenza a Borgoforte”, fanno sapere dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po, costantemente e con grande professionalità monitora il livello del Po. “Il superamento della soglia 1 potrà verificarsi già nel corso della giornata di domani (oggi per chi legge ndr) anche nei rami del Delta, a causa dei livelli sostenuti della marea - prosegue la nota - l’evento viene monitorato da Aipo in coordinamento con i sistemi regionali e locali di protezione civile. Attivata da Aipo la vigilanza sugli affluenti emiliani, in particolare sul torrente Enza e sul fiume Secchia”.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto, intanto, ha emesso fino alla giornata di oggi lo stato di attenzione (allerta gialla) per Criticità idraulica e idrogeologica su vari bacini idrografici tra i quali quello del Po Fissero Tartaro Canalbianco Basso Adige, Basso Brenta Bacchiglione (allerta arancione per i Comuni rivieraschi del Fratta-Gorzone).

Notevole disagio è stato registrato da parte delle associazioni e dei privati che gestiscono le numerose chiatte ancorate alla riva sinistra del grande fiume, soprattutto in Alto Polesine. Nella mattinata di domenica, infatti, hanno dovuto fare i conti con numerose difficoltà dovute soprattutto a passerelle finite sott’acqua che impedivano di conseguenza l’accesso ai natanti. L’acqua ha già iniziato ad allagare le golene e le piogge cadute copiosamente anche nella giornata di ieri, lasciano pensare ad un ulteriore innalzamento del livello del Po e alle conseguenze che solitamente ne conseguono: dalla enorme quantità di legna che scende verso valle accompagnata dalla corrente, all’allagamento di tutte le golene.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl