you reporter

ECONOMIA

Polesine strategico, “Metropolitani tra green e logistica”

Rispetto alla proposta di Assindustria Venetocentro il Polesine ricoprirebbe un ruolo centrale

Polesine strategico,  “Metropolitani tra green e logistica”

05/01/2020 - 19:21

"Non siamo solo favorevoli, ma di più". Gian Michele Gambato, vicepresidente di Confindustria Venezia Rovigo, sposa la proposta della presidente di Assindustria Venetocentro, Maria Cristina Piovesana, di un’area metropolitana che coinvolga Padova, Venezia e Treviso, nell’ambito della vecchia e famosa PaTreVe. Ma soprattutto per dare un punto di riferimento al Veneto, come ce l’hanno le altre tre regioni del triangolo del Nord: la Lombardia con Milano, e l’Emilia Romagna con Bologna.

E Rovigo? Ci pensa ancora prima di tutti Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia e presidente della Città metropolitana a inserire la Città delle Rose in questo contesto. “Avanti così Confindustria - scrive su Twitter - è un importante segnale di unità contro le divisioni e le paure. Questo progetto parte dal lavoro e dall’economia, puntando al futuro dei nostri giovani. Venezia è il nome per questa grande città, Venezia assieme a Treviso, Padova, Rovigo e Belluno”. E ancora “Anni che lavoro e mi impegno per questo momento, grazie ai presidenti delle Associazioni degli Industriali delle nostre città per la lungimiranza. Credo tanto in questo progetto, adesso importante coinvolgere tutte le categorie economiche e i cittadini”.

Le parole di Brugnaro confermano quanto di positivo Confindustria Veneto, attraverso le sue delegazioni territoriali, stia facendo per tutto il territorio regionale. “Questa non è una proposta politica - si affretta a sottolineare Gambato - ma un movimento associativo sindacale che parte dal mondo economico, del lavoro e della produzione che crei una grande aggregazione tale da fornire una spinta dal basso sulla quale poi anche la politica possa confrontarsi”. “E come ha detto più volte il presidente Vincenzo Marinese, dovranno rimanere inalterate le dignità di ogni territorio - aggiunge Gambato - del resto il primo progetto strategico di aggregazione è nato proprio da Rovigo, insieme a Venezia: ne siamo stati noi i fautori. La chiamata è per tutte le categorie economiche per una rivoluzione di quei processi territoriali che in passato erano sempre stati visti su scala provinciale”. Gambato spiega come questa sarà una dinamica nuova. “Il progetto che abbiamo con Padova e Treviso, va in questa direzione - sottolinea il vicepresidente di Confindustria Venezia Rovigo - una visione ancora più ampia del territorio, una grande strategia che appoggiamo, e che di certo aiuterà la provincia di Rovigo a uscire da quell’isolamento geografico, garantendole una partecipazione attiva in una grande area metropolitana che trascende gli schemi, ma soprattutto qualsiasi appartenenza politica. Si tratta di una visione unitaria e strategica”.

Gambato ha un’idea molto precisa su quale sia la peculiarità di Rovigo in questo progetto strategico. “Partendo dal presupposto che l’immagine, il brand di questa area metropolitana non può che essere Venezia - le parole di Gambato - Padova, per la storia e la sua economica, sarà il centro dei servizi, dell’innovazione e dell’università, Treviso e la Marca invece come polo industriale. Ognuno ha una sua peculiarità. Rovigo, dal canto suo, ha una caratterizzazione green inimmaginabile per tutti gli altri territori, un punto di forza del Polesine davvero inimitabile. Come seconda caratteristica la logistica smart, diversa dal tradizionale trasporto su gomma. Qui bisogna partire dal presupposto che il mondo sta cambiando velocemente, e dobbiamo cercare di avere l’intuizione per il futuro: programmare il presente sono capaci tutti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl