you reporter

IL GIALLO

Colpo di scena: "E' lì che ha sepolto Samira"

Il Ris di Parma al lavoro sul Dna trovato in una strada arginale non distante dalla casa della donna e del marito, arrestato per omicidio

Colpo di scena: "E' lì che ha sepolto Samira"

C’è qualcosa che è più di un sospetto, per quanto riguarda il luogo dove sarebbe stato portato il corpo di Samira El Attar, 43 anni, di Stanghella, la donna marocchina della quale non si hanno più notizie dallo scorso 21 ottobre. I carabinieri e la Procura sono convinti che sia stata uccisa dal marito Mohamed Barbri, 48 anni, arrestato con le ipotesi di reato di omicidio e occultamento di cadavere. Il 1° gennaio scorso, dopo che aveva scoperto di essere indagato, il marito se ne era andato in Spagna, dove è stato raggiunto da un mandato di arresto europeo.

Secondo gli inquirenti, avrebbe ucciso la moglie il giorno stesso della scomparsa. Nell’ordinanza che dispone, per lui, il carcere, viene descritta una relazione che si andava deteriorando, per vari fattori. La gelosia, quasi patologica, che l’uomo avrebbe nutrito per la consorte. I suoi vizi, bere e gioco alle slot, che lo avrebbero portato a chiedere con insistenza soldi alla moglie, quando il suo compenso da lavoratore agricolo non bastava, prelevandoli anche di nascosto dalla tessera bancomat di Samira. La decisione che andava maturando nella donna di chiedere la separazione.

Nella giornata di ieri, era prevista una serie di accertamenti, aperti anche alla difesa del 48enne, condotti dai carabinieri del Ris di Parma. E’ in questo quadro che si è scoperto come a venire esaminati siano stati campioni raccolti in via Gorzon Sinistro Inferiore, a Stanghella, dove, la notte successiva alla sparizione della moglie, il marocchino si sarebbe trattenuto - secondo le rilevazioni Gps - per circa tre ore. Scatterà, ora, un esame anche del Dna, per capire se queste tracce biologiche siano quelle della donna. Il sospetto degli investigatori è, verosimilmente, che il corpo della 43enne possa essere sepolto in zona. Già nelle scorse settimane, infatti, c’erano state ricerche con escavatori.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl