you reporter

Il caso

Rapinato davanti a casa il fratello di Luca Bellotti

Titolare di un night ad Abano Terme, Mirco Bellotti è stato derubato di 3mila euro, l’incasso della serata

Rapinato davanti a casa il fratello di Luca Bellotti

Il fratello dell’ex parlamentare Luca Bellotti aggredito in piena notte, legato e derubato di tremila euro sotto la minaccia di un coltello. E’ successo nella notte tra giovedì e venerdì quando tre uomini con il volto coperto da un passamontagna, hanno atteso il rientro a casa dell’imprenditore padovano, titolare del night club “Playboy” di Abano Terme, Mirco Bellotti, fratello dell’ex parlamentare polesano Luca e, dopo essersi fatti aprire l’appartamento hanno continuato a puntare alla gola dell’imprenditore un grosso coltello, lo hanno immobilizzato con il nastro adesivo legandogli mani e piedi e dopo avergli messo una benda sulla bocca per non farlo urlare, si sono fatti consegnare una borsa con tremila euro, l’incasso della serata del locale, e un orologio.

L’imprenditore ha raccontato di essere rincasato alle 4.15 del mattino e dopo aver aperto in cancellino della casa a Saccolongo, prima di arrivare alla porta d’ingresso, è stato assalito alle spalle da tre malviventi, probabilmente dell’est Europa che, a volto coperto lo avrebbero legato e immobilizzato, non prima di avergli preso la borsa con i soldi. Dopo averlo trascinato in casa gli avrebbero chiesto altri soldi e alla sua spiegazione sul fatto che gli unici denari che aveva erano quelli nella borsa che gli avevano già rubato, gli avrebbero intimato che se non avesse tirato fuori altri soldi, “il capo si sarebbe arrabbiato molto e lui sarebbe andato a finire molto male”.

In casa al piano superiore, era presente anche la fidanzata che, insospettita dagli strani rumori e avendo percepito che stava accadendo qualcosa di grave, si è chiusa in camera da letto iniziando ad urlare a squarciagola. In quel momento i malviventi, sempre secondo il racconto dello stesso Bellotti, lo hanno lasciato solo tanto che, dopo essere riuscito a liberarsi è uscito di casa potendo così lanciare l’allarme chiamando i carabinieri. Intervenuti gli equipaggi dei carabinieri del radiomobile di Padova che hanno subito iniziato la caccia alla banda.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl