you reporter

Badia Polesine

Restyling in vista per la stazione

L’assessore Segantin: “Protezione civile e Anc hanno bisogno di spazi. Potrebbe essere la sede giusta”

Restyling in vista per la stazione

Appare sempre più concreta la possibilità di una riqualificazione della stazione ferroviaria badiese. Ad ulteriore conferma di questa ipotesi c’è un recente incontro avvenuto tra i rappresentanti del gruppo Ferrovie, l’amministrazione comunale di Badia ed alcune associazioni, che assieme si sono confrontati sul futuro dell’edificio.

“L’incontro è stato positivo – sono le parole dell’assessore alla Protezione civile Stefano Segantin a margine del confronto - Proprio il volontariato di protezione civile e la nostra Anc necessitano di uno spazio magazzino per le nuove dotazioni da poco ottenute. La stazione potrebbe essere la sede giusta. In più, va considerata la proposta avanzata dall’associazione Badia Pro che da tempo sta lavorando ad un progetto per una ‘stazione aperta’. Infine, c’è una soluzione rilanciata dal nostro sindaco Giovanni Rossi, ovvero quella di sfruttare uno spazio della stazione ferroviaria per collocare le corriere che sostano nel viale”.

Al momento non c’è ancora niente di deciso e resta da valutare la possibilità o meno di realizzare tutte queste proposte, ma ad una prima impressione sembra che il progetto non abbia dinnanzi a sé particolari ostacoli. La presenza dell’amministrazione comunale quasi al completo all’incontro, inoltre, sottolinea la volontà di giungere ad un obiettivo: oltre al sindaco Giovanni Rossi e all’assessore Stefano Segantin, erano infatti presenti anche l’onorevole e vicesindaco Antonietta Giacometti e l’assessore Fabrizio Capuzzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl