you reporter

SALUTE

"Coronoavirus, primi tre polesani isolati"

Sale a 15 il numero delle persone tornate in Polesine e messe in quarantena. Nessuno mostra sintomi da contagio

"Coronoavirus, primi tre polesani isolati"

Tre nuovi isolamenti precauzionali in Polesine ma questa volta si tratta di polesani. Sale quindi a 15 il numero degli “isolati” in Polesine perché di ritorno dalla Cina. Ai bimbi e ai ragazzini segnalati dalle scuole negli ultimi giorni si sono aggiunti giovedì 6 novembre tre adulti tornati dopo un periodo in Cina nel Medio Polesine. Nessuno di questi, comunque, presenta sintomi del contagio, come specifica il direttore generale dell’Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella.

Sulla vicenda Coronavirus Michele Franchi, medico specialista in igiene e medicina preventiva informa sugli ultimi aggiornamenti del caso. “Il trend è in crescita - dichiara - con un numero di nuovi casi diagnosticati che sale ogni giorno: ad oggi ci sono 28mila diagnosi certe, con oltre 560 morti ed un tasso di letalità attorno al 2%. Anche se è probabile esistano pazienti con sintomi meno gravi che non si recano in ospedale. L’infezione appare comunque clinicamente seria, non si può quindi derubricare ad una sorta di ‘banale influenza’ ingigantita dai media”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl