you reporter

SAN MARTINO DI VENEZZE

“Così l’ambulatorio è a rischio”

Arriva una nuova dottoressa, ma pochi pazienti la scelgono.

“Così l’ambulatorio è a rischio”

Più pazienti per la nuova dottoressa, arrivata in paese appena due settimane fa, o il centro di medicina integrata di San Martino di Venezze rischia di dover chiudere i battenti.

L’appello arriva direttamente da Ettore Petracca, uno dei tre medici che lavorano all’interno dell’ambulatorio di piazza Teresa Reato. Attraverso i suoi canali social, ieri, il dottor Petracca ha invitato i pazienti a non sceglierlo come medico di base, ma a dare fiducia, piuttosto, alla collega Alessandra Moncon, arrivata pochi giorni fa in paese.

“Anche oggi sono stato all’Ulss - dice il medico - mi hanno ribadito che senza tre medici la medicina di gruppo chiude. Perché rimangano tre medici è però necessario che la nuova dottoressa abbia la fiducia dei pazienti. Se la gente sceglie me o la dottoressa Federica Menon non fate un favore né al vostro paese né a voi - scrive ancora il camice bianco - invece io continuo a vedere nuovi iscritti da me”.

Ma “bisogna capire che qui è in ballo la sopravvivenza del poliambulatorio di San Martino. Un pericolo tutt’altro che lontano”. Dunque, per scongiurare la chiusura servono più pazienti per la nuova dottoressa, che ha iniziato a prestare servizio in paese lo scorso 27 gennaio, prendendo il posto di Alessandra Costanzo ha lasciato l’incarico per trasferirsi nella medicina di gruppo integrata Sacro Cuore a Rovigo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Amazon continua a cercare lavoratori
CASTELGUGLIELMO E SAN BELLINO

Amazon continua a cercare lavoratori

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl