you reporter

Adria

Blitz dei commercianti in comune

In circa 30 hanno fatto una "sorpresa" a Barbierato. Sul tavolo il futuro dei 240mila euro della Regione per il distretto e altri 9 punti. Il sindaco prende tempo

Blitz dei commercianti in comune

I commercianti dal sindaco ieri mattina

Un vero e proprio blitz quello dei commercianti adriesi che ieri mattina, al suono della campanella di mezzogiorno, hanno “occupato” l’ufficio del sindaco. Circa una trentina gli operatori del commercio, artigiani e professionisti che sono apparsi al cospetto del sindaco Omar Barbierato, visibilmente colto di sorpresa.

Al suo fianco si è unita la vicesindaca Wilma Moda che detiene le deleghe a commercio, sviluppo economico e bilancio. La delegazione di operatori economici ha portato al sindaco un documento sostenuto da circa 250 firme. Il loro grido di dolore si riassume in dieci punti: primo, finanziamenti della Regione di 240mila euro; secondo, manager del distretto del commercio; terzo, figura preposta per concorsi e bandi; quarto, turismo per Adria; quinto, abbassare alcune tasse comunali; sesto, decoro per negozi chiusi; settimo, sporcizia causata da piccioni, pulizia del corso, richiesta del plateatico tutto l’anno; settimo, possibilità di cappottine lungo il corso; ottavo, parcheggi gratuiti; nono, parcheggi carico/scarico in piazza Cavour; decimo, perdita del valore immobili ad Adria per il mancato investimento sul territorio.

“Rovigo e Piove di Sacco stanno correndo – dicono allarmati – Adria sembra muoversi con superficialità, quando invece è in gioco il futuro di tanti piccoli imprenditori”. Barbierato ha preso tempo.

Il servizio completo oggi 14 febbraio sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl