you reporter

POLESELLA

"Unica speranza contro la chiusura delle scuole? Gli stranieri"

Lo spiega il sindaco Leonardo Raito

"Unica speranza contro la chiusura delle scuole? Gli stranieri"

Nel giro di qualche anno, saranno molte le scuole a rischio chiusura in Polesine. La nostra provincia, soprattutto nell’Alto e nel Medio Polesine, è formata da Comuni di piccole dimensioni, e per di più in via di svuotamento. Chi abita qui è sempre più vecchio, e le coppie giovani - quelle che fanno i bambini, che dovrebbero andare a riempire le classi - se ne vanno per inseguire il lavoro.

E allora, l’unica speranza per non sentire la campanella suonare per l’ultima volta “sono gli stranieri”. A dirlo è il primo cittadino di Polesella Leonardo Raito. Un’opinione non certo popolare. Ma pragmatica.

Polesella ormai ha 3.892 abitanti: mai così pochi dai primi anni Ottanta. Ancora nel 2002, erano oltre 4mila i residenti nel paesino in riva al Po: una soglia non soltanto psicologica.

Ad aumentare, invece, è la popolazione straniera: erano 402 i residenti non italiani in paese nel 2019. La prima comunità è quella cinese, con 135 persone, seguita da quella rumena con 89; completano il podio tunisini e nigeriani, a quota 21.

“Si potranno fare equilibrismi di vario genere per salvare una classe o un plesso per uno o due anni, ma alla fine il verdetto sarà inesorabile: le nostre scuole rischiano di chiudere - spiega Raito - leggendo i dati statistici, l’unico ‘arricchimento demografico’ italiano è dato dall’immigrazione. Oggi gli immigrati regolari in Italia sono il 9% della popolazione, e i bimbi nati da immigrati il 25% del totale: significa che, mediamente, gli immigrati fanno tre volte i figli degli italiani. Un dato su cui riflettere”. E, forse, l’unica speranza per salvare le scuole dei paesi più piccoli.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Nik12

    15 Febbraio 2020 - 18:06

    Sempre loro che pagano un euro vergognoso sindaco di Polesella

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl