you reporter

EX CASERMA

Spunta il vincolo archeologico sulla Silvestri: ci sono i giardini napoleonici

L’immensa struttura rischia di diventare una topaia a pochi passi dal centro storico

Spunta il vincolo archeologico sulla Silvestri: ci sono i giardini napoleonici

Che fosse la sede naturale del tribunale ampliato un po' l'abbiamo pensato tutti. Di spazio ce n’è a volontà e anche per il parcheggio. E forse qualcuno continua ancora a pensarci. E, d'altronde, se non riuscissimo ad impedire l’arrivo del carcere minorile in via Verdi, non potremmo neanche tentare di convincere il Ministero di giustizia ad ampliare il tribunale nella sede attuale - utilizzando l’ex carcere adiacente - invece di cercarsi un’altra sede.

E visto che l’idea di spostare il tribunale al Maddalena ai nostri politici eletti - così come ai commercianti e agli avvocati - proprio non piace, meglio trovare una alternativa che piaccia davvero a tutti.

E, a pochi passi dal centro storico c’è lei: la grande e imperiosa ex casema Silvestri. Ma non ci si può mettere le mani. I motivi sollevati sono diversi ma l’ultimo ha dell’incredibile. Pare infatti che sull’area esista addirittura un vincolo archeologico.

“E’ un dato di fatto che allo stato attuale all’interno della Caserma Silvestri non c’è niente e nessuno - commenta il sindaco Edoardo Gaffeo - Ho fatto una ricerca interna e ho scoperto che l’amministrazione comunale aveva avanzato una richiesta al Demanio nel 2013. La risposta fu negativa”. Ma non era ancora stato pubblicato l’invito del Demanio rivolto ai Comuni, con il quale, di fatto, l’ente emanazione del Ministero, regalava immobili. Per la Caserma presentarono richiesta altri enti. Ma non il Comune.

“Io ho fatto richiesta ufficiale sullo stato della Caserma ma attendo ancora risposta formale anche se in via informale mi hanno fatto sapere che non è disponibile perché assegnata ad altri enti - continua Gaffeo - Chiaro che si può insistere, ma ricorso che la cosa era nota da anni e nessuno ha mai insistito con il Demanio. Io continuo a lavorarci e ad arricchire il dossier”.

Uno dei “problemi” più difficili da superare è sicuramente quello della necessità di avere una interlocuzione con la Soprintendenza essendo la ex caserma antecedente agli ultimi 70 anni e quindi sottoposta alla supervisione delle Belle Arti. Ma non è tutto.

Sembra che ci possa essere un altro problema, ovvero che esista un vincolo archeologico. Non è ufficiale, ma da quello che sono riuscito a capire io, dietro ci sono i giardini napoleonici, io poi non so cosa comporti tutto questo, ma pare che esista questo grosso vincolo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl