you reporter

Cavarzere

“Romea: lavori solo dopo l’estate”

La richiesta dell’amministrazione di Chioggia all’Anas, per salvare la stagione turistica. Tavolo con il sindaco Tommasi.

“Romea: lavori solo dopo l’estate”

I lavori sulla Romea e la deviazione per Cavarzere sono confermati anche durante le feste di Pasqua e per il primo maggio. Così verranno inviate due lettere alla Regione: la prima chiederà di far slittare i lavori, di ottenere una deroga per i mezzi pesanti e di convocare un incontro con le autorità locali; la seconda, richiederà la revisione delle linee extraurbane per istituire la linea da Chioggia all’ospedale di Mestre.

La deviazione della strada statale Romea nel territorio del Cavarzere si è resa necessaria a seguito dei lavori al ponte del Brenta, all’altezza di Chioggia, comunicati da Anas nel mese di novembre. I lavori di riassetto nella Romea però sono richiesti da molto tempo dai cittadini clodiensi, anche se in realtà quel che abitanti e operatori turistici speravano era un vero e proprio rifacimento, che rendesse la strada più praticabile e soprattutto più sicura. E’ prevista, invece, la sola manutenzione, che disseminerà cantieri e viabilità senso unico alternato lungo la strada statale.

Proprio per questo, nei giorni scorsi, nella sala consiliare di Chioggia, l’amministrazione comunale e il comandante della polizia locale Michele Tiozzo hanno incontrato le associazioni di categoria del territorio sul tema degli ormai imminenti lavori sulla Romea. Nel corso del tavolo, l’assessore ai lavori pubblici Alessandra Penzo ha aperto alle richieste e alle esigenze avanate dagli operatori del settore turistico: “Istituire il senso unico alternato per tre mesi, da marzo a maggio - le sue parole - vuol dire compromettere seriamente una grossa parte dell’economia locale, ovvero il turismo, che inizia la sua attività nei fine settimana di primavera”.

Così, lo stesso assessore ha annunciato un provvedimento urgente: verrà inviata una lettera all’Anas, per chiedere quattro cose: il rinvio degli interventi di manutenzione a estate conclusa; la possibilità di individuare nel frattempo dei percorsi alternativi alla Romea; una deroga alle 44 tonnellate per i mezzi pesanti da e per il porto di Chioggia e per il mercato ortofrutticolo di Brondolo; e di convocare un incontro con l’amministrazione, Anas, prefetto, autorità di sistema portuale e un delegato delle categorie economiche.

Inoltre, mercoledì scorso, lo stesso assessore ha incontrato il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi, e l’associazione CittadinanzAttiva per parlare del nuovo autobus diretto all’ospedale Dell’Angelo: verrà mandata quindi una seconda lettera congiunta alla Regione per chiedere un incontro urgente, in quanto in vista del rinnovo del piano urbano della mobilità sostenibile, venga fatta una revisione delle linee extraurbane della città metropolitana, così da poter avere delle risorse per istituire la linea diretta da Chioggia all’ospedale di Mestre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl