you reporter

il gesto

Petali di speranza a chi è in difficoltà: donate decine di fiori agli anziani

“Abbiamo dato un po’ di colore agli anziani che soffrono”. “Situazione difficile, la filiera è ferma”

Petali di speranza a chi è in difficoltà: donate decine di fiori agli anziani

In mezzo a questa situazione difficile legata all’emergenza coronavirus, nascono anche gesti di solidarietà che riempiono il cuore di chi soffre sulla propria pelle ogni giorno gli effetti disastrosi del virus. E’ il caso del gesto compiuto dall’azienda Pengo Fiori Srl di Vigonza, in provincia di Padova, che ha donato decine di fiori agli anziani ospiti della Casa albergo per anziani, casa di riposo di Lendinara, e della Casa di Riposo di Merlara, nella quale i contagiati sono circa un’ottantina e con numerosi decessi. Gli anziani ospiti e gli operatori che ci lavorano hanno ricevuto gratuitamente delle rose dall’azienda donatrice. Il titolare dell’azienda, Michele Pengo, racconta: “Vista la difficile situazione sia sociale e sanitaria legata al virus abbiamo pensato di donare i fiori invenduti che avevamo in magazzino per donare un po’ di colore alle persone anziane che soffrono, e anche agli operatori che lavorano instancabilmente. Ovviamente per organizzare un’operazione del genere ci siamo prima accordati con le strutture che ci hanno dato il via libera e ringraziato sin da subito”.

La consegna è avvenuta rispettando le norme di sicurezza, “abbiamo lasciato i fiori, per la maggior parte rose rosse, al di fuori dell’edificio e poi gli operatori hanno provveduto a ritirarli per portarli dentro. Non ci è costato nulla ma abbiamo così regalato qualche momento di felicità agli ospiti”.

Pengo poi continua parlando della situazione economica: “Stiamo vivendo molto male questo momento, posso dire tranquillamente che l’intera filiera legata ai fiori si è fermata all’improvviso, dai produttori fino ad arrivare ai negozi, non solo in Italia ma anche all’estero. Il governo non ci dà garanzie, siamo stati abbandonati e non ci sentiamo per niente tutelati. I fiori ovviamente non sono un servizio di stretta necessità, quando questa emergenza finirà le famiglie saranno in ginocchio, e sicuramente non avranno denaro da spendere. Noi abbiamo dei dipendenti con famiglie a carico, cercheremo di attivarci per la cassa integrazione ma non sappiamo ancora con quali risultati”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl