you reporter

Casa di riposo di Merlara

"Siamo riusciti a farla salutare il figlio in videochiamata" prima dell'addio

Carla aveva 92 anni ed è morta ieri nella casa di riposo di Merlara, dove sono già dodici gli anziani mancati in una settimana. 

"Siamo riusciti a farla salutare il figlio in videochiamata"

"Siamo riusciti a farla salutare il figlio in videochiamata". Il figlio le ha espresso tutto il suo amore e lei ha risposto con un bacio.

Questa è la storia di Carla, aveva 92 anni ed è morta ieri nella casa di riposo di Merlara, dove sono già dodici gli anziani mancati in una settimana. Era in casa di riposo da dieci anni.

Quel bacio virtuale dietro a uno schermo è il massimo che gli ha concesso questo virus, che più di ogni altra cosa è il virus della solitudine, anche quando la vita non ti dà altro tempo.

Storie come quella di Carla, purtroppo, si vivono in questi giorni di emergenza in molte case di riposo, in molti ospedali e persino in molte abitazioni di anziani senza parenti e affetti. Qualcuno di loro non ha nemmeno un'epigrafe a onorarne la memoria.

A Merlara, a sostenere gli anziani ospiti in questi momenti così duri, rimane solo poco personale, che lavora ormai con turni massacranti e con pochissimi dispositivi di protezione. Anche per sostenere questa esigenza è stata avviata una raccolta fondi. Storie come quelle di Carla dovrebbero aiutarci a credere nella solidarietà, mai come ora. Si ringrazia per il racconto come post su Facebook Nicola Cesaro, giornalista del Mattino di Padova.

Il link per donare qui

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl