you reporter

Associazioni

Croce Rossa, 600 chilometri per i farmaci a casa

Il presidente Indani: “Messo in sicurezza tutti i nostri operatori. Ora, macchina perfetta”

Croce Rossa, 600 chilometri per i farmaci a casa

04/04/2020 - 22:16

La Croce rossa di Rovigo mette in campo i suoi 105 anni di impegno, di servizio, di professionalità per far fronte a un’emergenza sanitaria senza precedenti: la lotta al Covid-19, virus tremendo che sta facendo tremare tutto il mondo. Guidata da Alberto Indani l’associazione di l’associazione di via Portello ha messo in campo il suo esercito formato da un centinaio di operatori debitamente formati e preparati a tutte le evenienze, ai quali si sono aggiunti una trentina di volontari, anche questi adeguatamente addestrati.

“La prima emergenza - rivela Indani - è stata quella di mettere in sicurezza operatori e volontari perché il pericolo più grande è il contagio. Il nostro personale è abituato a operare quotidianamente nell’emergenza sanitaria, ma è chiaro che nella situazione che stiamo vivendo si tratta di qualcosa di particolare, di più insidioso, mai visto prima. Posso dire che la nostra risposta come organizzazione è stata perfetta, così pure encomiabile la risposta di operatori e volontari, perché nessuno si è tirato indietro, tutti si sono messi a disposizione 24 ore su 24, pur conoscendo i rischi e restando lontani dalle proprie famiglie”.

La Croce rossa opera di supporto e in sinergia con l’Ulss 5 Polesana e le istituzioni locali: fondamentale è il lavoro che sta svolgendo nel tendone allestito davanti all’ospedale di Rovigo per un primo controllo delle persone che devono entrare, per verificare se hanno i sintomi del terribile coronavirus, così pure nel triage allestito all’ingresso del pronto soccorso. Inoltre i volontari percorrono non meno di 600 chilometri ogni giorno in lungo e in largo per il Polesine per la consegna dei farmaci a domicilio per conto dell’azienda sanitaria. Inoltre, in questo periodo, sempre per conto dell’Ulss, provvedono al rifornimento di ausili e prodotti di protezione individuale per il personale delle case di riposo e residenze per anziani e atri enti pubblici sul territorio provinciale: un giro alla settimana, salvo ulteriori emergenze. E da domani inizierà pure il servizio di supporto al Comune capoluogo per la consegna del bonus spesa del governo: la Croce rossa coprirà le famiglie del centro e delle frazioni di Buso, Mardimago e Sarzano.

Da qualche anno il gruppo garantisce anche la spesa settimanale a circa 130 famiglie bisognose grazie alle donazioni che ricevono e a proprie iniziative di raccolta fondi: questo servizio diventa ancora più prezioso in questo periodo. Un segno concreto dell’affetto che la Croce rossa riscuote è dimostrato dal modo in cui in pochi giorni sono andate “bruciate” le uova pasquali dell’iniziativa “Uovo solidale, scegli la solidarietà e fai un regalo di valore”. Nonostante le difficoltà organizzative, nonostante le ristrettezze, nonostante le limitazioni imposte la risposta della cittadinanza è stata straordinaria. Ulteriori donazioni potranno essere effettuate direttamente alla Croce rossa italiana-Comitato di Rovigo, tramite bonifico bancario su Iban It95 W030 6909 6061 0000 0078 785 sotto lo slogan “Aiutaci ad aiutare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl