you reporter

coronavirus

Depressione e cattiva alimentazione: gli effetti dell'isolamento a casa

Depressione per metà dei partecipanti, sedentarietà per due su dieci, alimentazione poco salutare per molti altri.

Depressione e cattiva alimentazione: gli effetti dell'isolamento a casa

La ricerca dell'Università di Padova come scrive Il Mattino di Padova: "Ci stiamo ponendo il problema di cosa succederà dopo e, soprattutto, di come si potrà intervenire per aiutare queste persone"

Depressione per metà dei partecipanti, sedentarietà per due su dieci, alimentazione poco salutare per molti altri.

Sono questi gli effetti collaterali delle restrizioni sociali evidenziati da #Prestoinsieme, l'indagine nata dalla collaborazione tra Università di Padova, Istituto Superiore di Sanità e Prochild Onlus per studiare la salute psicologica e gli stili di vita della popolazione italiana in relazione al coronavirus.
 
Duemila questionari e ha già mostrato diversi problemi: circa il 50% del campione intervistato manifesta sintomi depressivi e di affaticamento psicologico, mentre il 20% circa ha smesso di fare attività fisica regolarmente dopo l'introduzione delle misure. Inoltre, l'analisi delle abitudini alimentari mostra un consumo insufficiente di frutta e verdura accompagnato da una frequenza elevata di consumo di cibi ricchi in grassi e zuccheri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl