Cerca

Rovigo

Commercianti: clamorosa protesta in piazza

Domenica consegneranno le chiavi delle attività al sindaco.

Commercianti: clamorosa protesta in piazza

Baristi, negozianti e ristoratori si preparano ad una clamorosa protesta. E si danno appuntamento in piazza Vittorio, domenica a mezzogiorno, per consegnare - simbolicamente - le chiavi delle proprie attività, ancora chiuse per il lockdown decretato per motivazioni sanitarie, al sindaco Edoardo Gaffeo.

Un modo, spiegano gli stessi organizzatori della manifestazione - che si svolgerà, assicurano, in piena sicurezza e nel rispetto delle distanze previste - per sollecitare il primo cittadino a fare pressione sul governo per riaprire, il prima possibile, le attività che ancora non vedono una data di fine chiara al proprio periodo di chiusura forzata.

“Domenica 3 maggio alle 12 - si legge nella convocazione della protesta, che sta correndo in queste ore sulle chat dei commercianti cittadini - ci troviamo in piazza Vittorio Emanuele (rispettando il metro di distanza), bar, ristoranti, negozi di tutte le categorie, per una protesta simbolica ma vera”.

“Consegniamo al sindaco le chiavi delle nostre attività - spiegano i commercianti - perché faccia portavoce al governo le nostre preoccupazioni”. Per i commercianti del centro, infatti, “il rischio è che molte attività non riapriranno più”.

“Diffondiamo questo invito a tutti gli amici - l’appello degli organizzatori - e condividiamo in modo che la stessa manifestazione si faccia in tutte le piazza d’Italia, dalle piazze più piccole alle più grandi. Uniti per lavorare, uniti per sopravvivere”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy