you reporter

LA STORIA

Rossini diventa una fumetto: la striscia sulla star rodigina

Le avventure del felino rosso della piazza sono diventate un fumetto, grazie alle immagini del fumettista polesano Marco D’Angelo e ai testi di Luca Renesto, “piccola” star dei social in salsa polesana

Rossini diventa una fumetto: la striscia sulla star rodigina

10/05/2020 - 19:56

La quarantena vista con gli occhi di un gatto. E che gatto: Rossini, ovviamente, “ormai a pieno titolo personaggio della cultura rodigina e polesana”. Le avventure del felino rosso della piazza sono diventate un fumetto, grazie alle immagini del fumettista polesano Marco D’Angelo e ai testi di Luca Renesto, “piccola” star dei social in salsa polesana. “Del resto - raccontano i due con un sorriso - anche noi dovevamo trovare un modo per impiegare il tempo a casa, e non avendo passione né per il fitness né per la cucina, abbiamo puntato sulle nostre capacità artistiche, facendo nascere questo fumetto”.

Un fumetto che ha una propria pagina Facebook, “Rossini the cat”, dove due volte a settimana - il martedì e il venerdì - viene pubblicata una nuova striscia.

Luca Renesto, 30 anni compiuti ieri, è di Villadose, e (oltre ad aver fatto l’assessore nel suo Comune) da tempo si dedica alla scrittura umoristica, soprattutto per quanto riguarda le tematiche locali “che ho trattato approfonditamente - ricorda - nel blog labottegaignorante.com”. Un blog da cui è nata l’omonima pagina social, poi diventata “Renesto’s”: un marchio di fabbrica.

Marco D’Angelo è invece un fumettista professionista. “Non ho frequentato scuole accademiche ma sono partito come autodidatta - racconta - sono poi stato a stretto contatto con l’insegnante d’arte Laura Gioso per oltre tre anni. Da lei ho imparato le tecniche e i principi del disegno artistico. Ho avuto, e ho tutt’ora, la fortuna e l'onore di ricevere consigli preziosi dal noto pittore di fama internazionale e maestro d’arte Walter Girotto, e adesso sto perfezionando alcune tecniche avanzate con l’illustratore pubblicitario Antonio D’Angelo. Inoltre mi sono specializzato in inchiostrazione a china”.

A Rovigo D’Angelo è conosciuto per la storia a fumetti “Il monaco e la farfalla”, pubblicata da Apogeo editore, che racconta la storia del Museo dei Grandi fiumi; inoltre ha fatto l’illustrazione dedicata a Giulio Regeni per il cd “20x22” del festival di Amnesty International Voci per la Libertà; oltre a realizzare loghi di squadre di calcio, (“Anche importanti”), caricature, brochure, loghi e molto altro. Ora - svela - “sto preparando un progetto a fumetti sulla Centuriazione romana, in collaborazione col vicesindaco di Villadose Ilaria Paparella e con Stefano Perelli della Legio Italica”.

Com’è nato il progetto “Rossini the cat”?

“E’ nato dal momento estremamente particolare che abbiamo vissuto e stiamo vivendo. Abbiamo deciso di far nascere questo fumetto, nella cui realizzazione ovviamente vengono rispettate tutte le norme vigenti, visto che lo scambio di materiali, bozze, sceneggiature e altro avviene tramite smartworking. Possiamo quindi dire che è nato da un bisogno tutto nostro di rendere produttiva la quarantena”.

Quali sono i vostri rispettivi ruoli e come si integrano le competenze di ognuno nel progetto?

“Luca - rispondono i due - si occupa di inventare e scrivere le storie, che spesso vertono su temi di attualità e vogliono ironizzare sulla realtà che ci circonda. Marco si occupa della parte artistica che comprende il disegno, la struttura dei personaggi e l’inchiostrazione”.

Come mai avete scelto proprio Rossini come protagonista?

“Beh, è il protagonista perfetto per raccontare in maniera ironica ciò che ci circonda. Quando abbiamo iniziato a pensare ad un possibile protagonista delle nostre storie la scelta è ricaduta subito su di lui, dato che le sue avventure quotidiane sono seguitissime dalla popolazione locale e non. In un certo senso questo gatto, ormai così famoso, si meritava una pubblicazione in suo onore”.

Come si è sviluppata la vostra presenza social: prima sui canali Renesto’s e poi su una pagina autonoma…

“Abbiamo pubblicato la prima vignetta sulla pagina Renesto’s, dato che ormai esiste da qualche anno ed è abbastanza seguita, giusto per vedere cosa succedeva. Dato che i risultati ci hanno positivamente sorpreso, e dato appunto il tanto tempo libero di questo periodo, abbiamo deciso di dedicare una pagina Facebook al progetto. E così è nata la pagina ‘Rossini the cat’, che sta riscuotendo un buon successo di pubblico. Ci siamo dati un’agenda fissa che prevede la pubblicazione di una storia al martedì ed una al venerdì. L’orario varia in base agli impegni di ciascuno di noi”.

Che risconti avete avuto dal vostro pubblico?

“Molto buoni. Oggi sui social viene pubblicato di tutto ed in ogni istante, e conquistare l’attenzione del pubblico è una impresa. Per questo inizialmente eravamo dubbiosi sui risultati. Invece fin dalla prima storia, abbiamo riscosso molti apprezzamenti, vari messaggi e commenti molto positivi da molte persone e questo ci ha dato molta soddisfazione”.

Il progetto continuerà anche dopo la fine della quarantena?

“Assolutamente sì. E’ un progetto che diverte noi stessi in primis, che ci divertiamo a realizzarlo. Non ci siamo posti limiti di nessun tipo. Di spunti per nuove storie, se ne trovano ogni giorno, quindi il materiale non manca. Fin da subito lo spirito con il quale abbiamo portato avanti questo progetto è stato ‘vediamo cosa succede’, e vogliamo proseguire così”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Drytex

    12 Maggio 2020 - 18:06

    ho condiviso appieno questa iniziativa che scopre come il fumetto possa essere utilizzato come veicolo di messaggi importanti da far arrivare ai minori, per spiegare argomenti difficili, come la storia e la politica ecc., per illustrare i loro disagi e come affrontarli, soprattutto ora che stiamo vivendo momenti di difficoltà e di forti sacrifici, i in modo che comprendano meglio anche se stessi e acquistino maggior fiducia nel superare ostacoli. Dedicare una pagina del giornale ai minori narrando storie di vite reale come sa fare il vostro fumettista, penso che oltre ad aiutarli possa anche far apprezzare di più il vostro giornale

    Rispondi



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl