you reporter

INNOVAZIONE

La pizza di Tablà si compone a casa, per davvero

Partiti i primi pacchi, inviati in tutta Italia grazie ad una community online in continua crescita

La pizza di Tablà si compone a casa, per davvero

"Non si tornerà alla normalità: il coronavirus ha cambiato il mondo, ha cambiato il modo di fare ristorazione, ha cambiato il cliente, ha cambiato tutti noi": non è uno sfogo pessimista, ma il preambolo di una sfida. E la sfida viene lanciata da Gabrio Tessarin, 38 anni, da 15 anni nel mondo della ristorazione, della pizza in particolare. Ma l’amore per la pizza è nato prima: ai tempi dell’università. Dopo aver conseguito il diploma di ragioneria, è approdato a Scienze politiche e per pagarsi gli studi faceva il pizzaiolo. Ma serata dopo serata, infornata dopo infornata è scoppiato l’amore.

Oggi gestisce quattro locali: ad Adria il Tablà e due punti vendita Smile pizza per asporto, quindi il ristorante pizzeria Brasserie a Bottrighe. Ma Gabrio, insieme alla compagna Elena e allo staff di una quarantina di persone, non hanno aspettato la fine del lockdwon: hanno anticipato il futuro con un’azione di contropiede che tanto fa impazzire i tifosi del calcio.

Creatività e qualità sono gli assi portanti di Gabrio&staff. Già il Tablà, aperto un anno e mezzo fa, è un ambiente tutto particolare: pizza di altissima qualità con prodotti del territorio, a parte quelli che non si trovano in loco, attentamente selezionati. “Questo perché - spiega - prima di offrire la pizza, abbiamo voluto creare un ambiente, un luogo di calore, di incontro”.

Adesso siete andati oltre, quali sono le novità?

“Lunedì riaprono ristoranti e pizzerie, siamo consapevoli che per un certo periodo non sarà come prima. Allora lo abbiamo trasferito a casa la passione e il calore”.

Quindi avete incentivato il servizio per asporto?

“La pizza per asporto è un’altra cosa. Vogliamo coinvolgere il cliente nella preparazione della pizza: raccogliamo l’ordinazione, facciamo l’impasto e lo portiamo a un certo grado di cottura con pomodoro e mozzarella, quindi mettiamo sotto vuoto, facciamo un pacco aggiungendo tutti gli altri ingredienti richiesti misurati e pesati. Il cliente riceve il pacco e completa l’opera”.

Qualcuno, meno esperto, potrebbe trovarsi in difficoltà?

“Nella pagina Fb sono inseriti dei video che accompagnano il cliente, anzi siamo al suo fianco”.

Come si è arrivati a questo?

“Ai primi di marzo abbiamo operato su tre diverse aree: produzione con test, ricerca e sviluppo, per stabilizzare il prodotto e renderlo perfetto per essere cotto a casa con forno domestico; packaging e imballaggi per racchiudere tutto in contenitori coerenti con la nostra identità, ottenere effetto ‘wow’ alla ricezione e all’apertura del box, ma anche garantire la sicurezza alimentare; marketing e strategia di comunicazione creando una community Fb privata dove si sono iscritti nel giro di pochi giorni ben 600 persone e nella quale vengono condivisi contenuti, video tutorial e informazioni. A metà aprile siamo usciti con un progetto talmente innovativo e rivoluzionario che nel giro di pochi giorni dal lancio sono arrivate richieste e apprezzamenti da tutta Italia. Ha richiamato l’attenzione anche di alcuni media nazionali. In questa prima fase abbiamo servito la clientela nel raggio di una quindicina di chilometri attorno ad Adria, ben presto ci siamo allargati a Ferrara, Rovigo, Padova, Chioggia e tutta la costa dei Lidi Ferraresi”.

E la fase 2?

“La fase 2 è la riapertura al pubblico del locale. Prima il 60% di clienti si fermava in pizzeria, il resto la portava a casa. Se tutto andrà bene le proporzioni saranno invertite. Per questo Tablà experience non si ferma è vuole diventare grande: anzi si allarga a tutta Italia. A giorni apriremo un sito web. L’altro giorno sono partiti i primi pacchi test con consegna refrigerata in tutta Italia. Experience non ha confini, i pacchi sono in consegna in questo preciso momento a Milano, Verona, Torino, Napoli e Roma. I box saranno tematici. In un mondo bloccato, noi porteremo il cliente in vacanza alla scoperta della Toscana con i suoi prodotti straordinari, dell’Alto Adige con il box montagna, del mare con il box Adriatico, infine in crociera ai tropici con il box Tablà tropical cruise. Senza dimenticare che nel box c’è anche il caffè: e che caffè”.

Basta e avanza?

“Non proprio: nella community ci saranno ricette, consigli ed eventi dal vivo, ma questo si potrà scoprire un po’ alla volta”.

Parlare di successo è probabilmente poco: si può tranquillamente dire che anche in tempo di coronavirus il genio italiano non si smentisce. E nella ristorazione l’Italia è senza dubbio number one al livello mondiale. Gabrio e il suo staff sono un patrimonio che il mondo ci invidia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl