you reporter

POLITICA

“Avete indebitato i Rodigini per i prossimi 20 anni”

Il durissimo attacco di Silvia Menon alla maggioranza che guida il Comune di Rovigo

"Perdiamo scioccamente centinaia di turisti"

Silvia Menon contro la maggioranza di Rovigo

"Il sindaco vi chiede la fiducia su ogni decisione, quindi la scelta vera è tra conservare le redini del potere o il vostro programma. A cosa tenete di più si è visto". E’ frontale l’attacco di Silvia Menon, capogruppo della civica che porta il suo nome, alla maggioranza che sostiene Edoardo Gaffeo. La Menon, in particolare, risponde alle parole di Vanni Borsetto (Pd) che si era schierato in difesa del voto con cui è stata respinta la mozione (presentata proprio dal gruppo della Menon) per il consumo di suolo zero.

"Capiamo il tuo imbarazzo e nervosismo - dice - per aver appena votato contro il tuo stesso programma elettorale. L’anno scorso, in campagna elettorale, voi (e anche noi) avete detto ‘consumo di suolo zero’ mentre ora che amministrate avete rifiutato la sforbiciata proposta dalla Regione da 110 ettari di suolo agricolo trasformabile a 36. Avete eseguito il ricalcolo ad 84 e la giunta si è già espressa. Adesso state provando a confondere le idee alla gente parlando di una procedura tecnica quando nulla vi vietava di accettare i 36 ettari né di votare la nostra mozione che avrebbe azzerato anche quelli. Ci sono già tanti ettari ancora da costruire nel vecchio Prg (oltre 140), che non si possono toccare. Voi ne avete aggiunti 84, e anche se non li userete resteranno a disposizione delle prossime amministrazioni fino al 2050", attacca la Menon.

Che poi allarga il discorso, respingendo altre critiche arrivate dalla maggioranza: "Il tentativo di screditare la nostra civica per non aver votato la delibera sul concordato del caso piscine - sottolinea la Menon - invece fa proprio sorridere. Nelle commissioni abbiamo evidenziato aspetti poco chiari e letteralmente lasciati in bianco nella delibera che ci avete presentato. Noi non siamo in maggioranza, e non abbiamo condotto la trattativa con la banca e con i vari creditori: se chi l’ha condotta è sicuro che andrà tutto bene, meglio per lui e per voi. Anche se prima di prendere l’ardua decisione avete sottoscritto una polizza assicurativa2.

"Lo stesso - conclude la Menon - vale per la delibera di lunedì sera sulla rinegoziazione dei mutui. E’ una scelta che spalma le rate di restituzione dei mutui fino al 2043 aumentando gli interessi da pagare di circa 1,8 milioni. Per avere circa due milioni, fino al 2023, di spesa corrente (600mila euro quest’anno), aumentiamo gli interessi praticamente di pari importo, scaricandoli sui prossimi anni in cui vi saranno altre amministrazioni".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl