Cerca

ASSISTENZIALISMO

Reddito di cittadinanza da 156 milioni l’anno

I dati divultati dall'Inps parlano di uno sforzo enorme da parte del welfare

Reddito di cittadinanza da 156 milioni l’anno

Tredici milioni di euro al mese. E’ la spesa complessiva a cui l’Inps deve fare fronte per pagare il reddito di cittadinanza (o la relativa pensione) ai 31.676 nuclei familiari che, nella nostra regione, beneficiano di questa particolare forma di sostegno, fortemente voluta dal Movimento Cinque Stelle. A renderlo noto è l’Inps provinciale, nel report, diffuso sabato, per fare il punto sugli strumenti di integrazione al reddito messi in campo per fronteggiare la crisi economica causata dall’emergenza sanitaria.

E mentre oltre mezzo milione di veneti, tra lavoratori dipendenti e partite Iva, hanno dovuto aspettare il pagamento (a volte avvenuto in ritardo...) della “cassa” e del “bonus” da 600 euro, ci sono 65mila persone che sono rimaste comodamente sul divano, in attesa che - come ogni mese, anche prima del virus e della crisi - arrivasse il consueto assegno. Un assegno che costa la bellezza di 156 milioni di euro l’anno, soltanto nel Veneto.

Nel dettaglio, il reddito di cittadinanza coinvolge 57.676 persone, di 24.954 nuclei familiari. Per loro, un assegno medio mensile di 472 euro e 87 centesimi. La pensione di cittadinanza, invece, coinvolge 7.331 persone, sostenendo 6.722 famiglie: in questo caso, l’assegno medio è decisamente più basso, e si attesta a 198 euro e 24 centesimi al mese.

Nel complesso sono 31.676 le famiglie venete aiutate con il reddito o la pensione di cittadinanza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy