you reporter

LAVORI PUBBLICI

Parte la sistemazione delle strade

In via Pavanello sistemati asfalto e marciapiedi: ora avanti in tutto il territorio comunale

Parte la sistemazione delle strade

Lavori completati in via Pavanello: asfalto e marciapiedi nuovi. Alla fine di maggio infatti era stato approvato il secondo stralcio del progetto di asfaltatura, che al comune costerà 791mila euro. Nel programma triennale delle opere pubbliche 2020 l’amministrazione ha delineato un progetto definitivo che prevedeva i lavori di asfaltatura in via Pavanello, una delle strade che presentavano molti dislivelli e crepe: ora però i lavori si sono conclusi, compresa la realizzazione di nuovi marciapiedi, costata 40mila euro alle casse comunali.

Questa via faceva parte del primo stralcio di interventi prioritari, così come l’asfaltatura di via Caboto, di via XXIV Maggio a Boscochiaro e al primo tratto di riviera Montegrappa, oltre a via Magellano e Rossetta.

Nel secondo stralcio invece la pianificazione comprende via Trento Trieste, Visentin, Piva, Marco Polo, Marconi, oltre a via Salvadego, Danielato, Dante Alighieri, Pio La Torre e Carlo Alberto Dalla Chiesa, via De Amicis, via Spalato (da via Trento Trieste a De Amicis), il ponte Caduti della Libertà.

Nella frazione di San Giuseppe invece verrà fatta manutenzione in via Piave, in via Cavour e San Francesco; a Boscochiaro verranno sistemate le strade XXI Maggio, Paneghetti, IV Novembre fino alla rampa sul fiume Gorzone, e in via Dei Mille nel tratto di collegamento a via 2 Giugno; per quanto riguarda invece la frazione di San Pietro, sarà la strada soprarginale a sinistra dell’Adige ad essere messa in sicurezza.

L’importo di questo progetto è risultato di 791mila euro, finanziato con mutuo annualità 2020, con imputazione nel bilancio comunale 2020-2022.

Il risanamento delle strade del paese è stato definito come obiettivo primario dell’amministrazione: “Visto che sulle sedi stradali che manifestano segni più evidenti di usura e cedimento gli interventi puntuali non sono più sufficienti a garantire la sicurezza per la circolazione - recita la delibera della giunta - ma si rendono necessari interventi di risanamento profondo dell’intero corpo stradale consistenti nella rimozione sia delle sovrastrutture bituminose e deteriorate che, in alcuni casi, della fondazione sottostante”.

Gli interventi infatti miglioreranno anche la vivibilità ambientale dei residenti e dei fruitori delle strade, che porteranno ad una migliore qualità dell’aria per l’abbattimento delle polveri sollevate dai mezzi circolanti, così come una maggiore sicurezza nel percorrere le superfici e il conseguente posizionamento di segnaletica verticale e orizzontale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl