you reporter

il caos

Scuola nel pallone, apre per chiudere

Il governatore veneto rilancia: “Ok il 14 a patto che si voti il 6 settembre. Ma che confusione”

Scuola nel pallone, apre per chiudere

"Riapertura delle scuole il 14 settembre? La sottoscrivo, ma solo se facciamo le elezioni il 6". Lo ha detto il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia in risposta alle domande dei cronisti presenti durante il consueto appuntamento delle 12.30 nella sede delle Protezione civile regionale di Marghera per parlare degli aggiornamenti sul contagio da coronavirus nella nostra Regione.

In effetti la questione della data di inizio delle elezioni a settembre sembra essere ancora immersa nella confusione. Il rischio è che le lezioni, se davvero partissero il 14 settembre, si debbano fermare dopo pochi giorni. Il 20 settembre, infatti si vota per le elezioni regionali. Servirebbero quindi alcuni giorni per sanificare e allestire i seggi elettorali negli edifici scolastici. E così a due o tre giorni dal primo suono della campanella le scuole dovrebbero subito chiudere e sospendere le lezioni. Davvero un bel rebus, non c’è che dire.

"La data proposta dal Governo non è stata concordata con le Regioni - ha detto con chiarezza il governatore Zaia - o per lo meno non con la nostra regione. A me non hanno chiesto nulla. E comunque non credo che sia stato chiesto neanche agli altri, ne avremmo parlato. In ogni caso per me la proposta di riaprire le scuole il 14 settembre può essere fattibile. E io sono anche disposto a sottoscrivere la proposta. Ma solo se facciamo le elezioni il 6 settembre".

"E’ folle pensare di riaprire le scuole il 14 e richiuderle tre giorni dopo per le elezioni - continua il governatore del Veneto - Questo non è fare programmazione. E’ fare confusione".

Pochi giorni fa invece erano circolate voci di un possibile via alle lezioni scolastiche a fine settembre, dopo l’appuntamento elettorale, ipotesi però subito smentita dal ministro che ha fatto uscire la data del 14 settembre. Tra lockdown, esami in videoconferenza e ripartenza senza certezze la scuola italiana più che navigare a vista sembra andare alla deriva.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl