you reporter

TRIBUNALE

“Aveva sette chili di marijuana”, ora torna libero

Erano andati a prenderlo per arrestarlo per una vecchia rapina, e in casa gli avevano trovato la droga. Tornato in liberà

“Aveva sette chili di marijuana”, ora torna libero

L’arresto, a suo carico, era scattato lo scorso ottobre. Il personale della squadra mobile della questura di Rovigo aveva bussato alla porta dell’albanese, residente a Boara Polesine, perché l’uomo doveva essere portato in carcere, essendo divenuta definitiva una condanna a due anni per una vecchia rapina. Gli investigatori, però, avevano il sospetto che spacciasse anche marijuana e, in effetti, il sopralluogo avrebbe portato al ritrovamento di circa sette chili di marijuana. Non solo: sarebbero anche state sequestrate alcune migliaia di euro.

Nella mattinata, di fronte al giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Rovigo, era fissata la discussione del processo, da celebrare con la forma del rito abbreviato, a carico dell’albanese. Il giudice, però, anche sulla scorta dei rilievi delle difese, affidate agli avvocati Franco Giomo ed Elena Perini, ha disposto alcuni adempimenti istruttori. Nel frattempo, però, sempre come richiesto dalle difese, sono state revocate le misure cautelari a carico dell’uomo che, di conseguenza, a circa otto mesi dall’arresto operato dal personale della squadra mobile, torna alla piena libertà personale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl