you reporter

BAGNOLO DI PO

Dopo l’incendio, rischio amianto

L'incendio era divampato a fine dicembre, ora è il momento di bonificare

Dopo l’incendio, rischio amianto

La foto dell'incendio

Il grosso incendio di sei mesi fa, in via dell’Artigianato a Bagnolo di Po, lascia ancora strascichi. A fuoco era andato un intero capannone di ben 200 rotoballe di erba medica. I vigili del fuoco avevano arginato le fiamme, sino allo spegnimento, mam dal 22 dicembre scorsom nei 700 metri quadrati interessati dal rogo, nulla è cambiato.

Tanto che il sindaco di Bagnolo Amor Zeri ha ordinato al proprietario dell’azienda, Luigi Bertelli, e alla proprietaria dell’azienda Jenny Galasso di "mettere in sicurezza il sito e ripristinare lo stato dei luoghi". Il comune invita "al corretto smaltimento dei rifiuti provenienti dall’incendio, in considerazione del fatto che le analisi effettuate sul campione di fibrocemento proveniente dalla copertura del capannone hanno dato esito positivo alla presenza di amianto".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl