you reporter

PORTO TOLLE

E’ ora di raccogliere l’oro viola

Parte la fase della lavorazione nel campo di Ca’ Mello, divenuto una della meraviglie del Delta

E’ ora di raccogliere l’oro viola

"La raccolta della lavanda. Eccoci al lavoro. Di questa bellissima fioritura resteranno ricordi, foto spettacolari e l’inebriante profumo di lavanda racchiuso nei suoi oli essenziali". Questo il messaggio della famiglia Masiero, titolare del campo che si trova in località Ca’ Mello, Porto Tolle, e che tanta meraviglia sta suscitando, dopo la notorietà guadagnata sui social grazie al presidente Zaia e accresciuta dalle visite, anche migliaia al giorno, che hanno confermato la bellezza del campo.

Il tutto, postato sulla pagina facebook “La lavanda del Delta”, che si sta consacrando come un vero e proprio fenomeno, non solo virtuale. Molti i commenti di apprezzamento per avere coltivato questa meraviglia viola. “Grazie per averci permesso di camminare tra questo campo viola, dove poterci inebriare del suo profumo e immortalando con scatti fotografici questa meraviglia della natura e buon lavoro” ha scritto una signora.

“Sono passato per fotografare questa meraviglia, grazie per averci permesso di farlo! E buon raccolto!” ha scritto un fotografo.

La lavanda è stata la vera regina del Delta del Po in questo giugno 2020. L’hanno seminata e fatta crescere in un campo nascosto, è stata la meraviglia del Delta. Ha portato turismo, addirittura la gente non trovava posto per parcheggiare, soprattutto nelle giornate festive.

Il suo manto viola ha fatto da sfondo a numerosi selfie e servizi fotografici veri e propri. E’ stata ammirata, insieme alle api, dai migliori fotografi nazionali, ha fatto notizia in tanti giornali e perfino il governatore del Veneto Luca Zaia le ha appunto dedicato, per primo, un post.

Il sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli ha più volte detto che anche la lavanda contribuisce a fare crescere il turismo nel Delta del Po. Ora i fiori sono stati portati in un capannone, come prevedono le regole della raccolta.

Da qui, dovranno seguire tutta la prassi per diventare oli essenziali, profumi e saponette. E il campo di lavanda dà appuntamento ai suoi visitatori a giugno 2021.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl