you reporter

LA PROTESTA

Divieto di sosta, politici multati: “Il vigile era in agguato: una rapina”

L’ex assessore comunale Papuzzi era in compagnia di Albertino Stocco: “Comportamento furbetto della vigilessa"

Divieto di sosta, politici multati: “Il vigile era in agguato: una rapina”

Ex politici multati “a sorpresa”. E loro alzano la voce: “Questa è un rapina”. “Sì, proprio una rapina”, racconta l’ex consigliere e assessore comunale Giovanni Papuzzi. Che spiega quello che gli è successo, andando a trovare un vecchio amico, anche lui volto noto della scena politica cittadina, Fabio Osti, accompagnato da Albertino Stocco, anche lui già consigliere comunale, già candidato sindaco, già presidente dell’Iras.

Insomma, venerdì scorso, verso le 11 del mattino, Papuzzi - alla guida - e Stocco arrivano davanti a casa di Osti, nel centro di Rovigo. “Siamo scesi dalla macchina e l’abbiamo parcheggiata dietro ad altre auto presenti, non sapendo che fosse vietato”, riferisce Papuzzi che non nega, dunque, di aver commesso l’infrazione.

“A dieci metri da noi - continua nel suo racconto l’ex amministratore - c’era una vigilessa che faceva manovra per uscire. Ci ha visti senza salutarci. Nel frattempo siamo entrati nell’abitazione di Fabio Osti e quando siamo usciti ho trovato una multa di 89 euro, che se pagati entro cinque giorni, come ho fatto, diventano di 61 euro. Non discuto la multa - dice a questo punto Papuzzi - ma il comportamento della vigilessa”.

Secondo l’ex politico, infatti, “avendomi visto nel momento del parcheggio, poteva benissimo dirmi che era vietato e di conseguenza avrei spostato l’auto. Invece ha preferito tacere, attendere che io mi allontanassi, per poi affrettarsi a farmi la multa”. Insomma, quello che Papuzzi descrive è un agguato in piena regola. “Ora - allarga il discorso - non so se l’amministrazione comunale abbia insegnato a essere furbi o se la vigilessa sia furba di suo, comunque definirei quanto accaduto una piccola rapina a favore delle casse del Comune. Non è così, caro sindaco, che si aiuta il cittadino a vivere meglio: così si riduce quel poco di pensione che mi serve per vivere con dignità. E questo vale per tutti i cittadini. Recentemente - conclude Giovanni Papuzzi - sono stato a Bologna e non conoscendo bene la città sono entrato in un vicolo vietato. Il vigile lì presente, vista la manovra, mi ha fischiato indicandomi la via d’uscita. Due stili diversi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl