you reporter

Lusia

Lo hanno ucciso senza fermarsi

Investito un gatto che passava la strada lungo le strisce pedonali. Il proprietario: "E se fosse stato un bimbo?"

Lo hanno ucciso senza fermarsi

Il mio gattone poteva essere un bambino o una signora anziana”, scrive sui social Ettore, che ieri mattina ha assistito a qualcosa che mai avrebbe voluto vedere. Il suo gatto, infatti, è stato investito da un’auto di fronte all’ufficio postale di Lusia. Oltre a piangere la perdita di un fidato amico a quattro zampe, Ettore ha denunciato il grande pericolo per la sicurezza: “Colui che guidava non si è degnato di rallentare in prossimità delle strisce pedonali e non ha nemmeno avuto la decenza di fermarsi per prestare soccorso e chiedere scusa. Poteva essere, invece del gatto, un bambino che attraversava improvvisamente la strada”.

E’ stata subito sporta querela ai carabinieri, per cercare di tutelare i cittadini da ulteriori rischi, ma Ettore chiede aiuto ai compaesani: “Senza la targa completa non posso trovare il responsabile. Erano presenti decine di persone, impossibile nessuno abbia riconosciuto il conducente della Fiat Punto bianca. Omettere soccorso è da codardi e da vigliacchi”. Tanti i messaggi di solidarietà sui social e di supporto, per cercare di mettere in guardia dai rischi della strada. “Chi non ama e non porta rispetto agli animali non ama nemmeno gli esseri umani”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl