you reporter

ROSOLINA MARE

Al mare invece che in quarantena. L'Ulss: "Così facciamo tornare il virus"

Il direttore generale dell'azienda sanitaria contro la ragazza veronese che era in vacanza in un nostro albergo invece che a casa in quarantena dove doveva stare

Al Polesine Compostella mancherà

"Per quanto riguarda il caso della ragazza di Verona, sottoposta ad isolamento domiciliare e trovata a soggiornare in un albergo di Rosolina, tengo a sottolineare che il senso civico e di responsabilità non deve venir meno, in particolar modo in questo momento. E’ un concetto che ha più volte espresso il Presidente Zaia e che voglio ribadire: se non ci comportiamo tutti correttamente ci sarà un recrudescenza del virus", sono le parole del direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella in merito al caso della giovane veronese beccata dai carabinieri in vacanza in un albergo di Rosolina mentre doveva essere a casa in quarantena (LEGGI ARTICOLO).

"Per quanto riguarda il monitoraggio dell’isolamento della signora, è una attività che non compete alla nostro Servizio di Igiene e Sanità Pubblica ma a quello dell’Azienda Ulss 9 Scaligera - aggiunge Compostella - Da parte nostra daremo tutto il supporto necessario ai colleghi veronesi, qualora fosse necessario, per la ricostruzione di eventuali contatti o per altre attività".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl