you reporter

ROSOLINA MARE

"Coronavirus, nessuna situazione allarmante grazie a Ulss e Forze dell'Ordine"

Il sindaco, dopo il caso della 25enne fuggita dalla quarantena. "Però prestate sempre attenzione"

"Coronavirus,  nessuna situazione allarmante grazie a Ulss e Forze dell'Ordine"

Allo stato, nessuna situazione di allarme, a Rosolina Mare. Grazie al lavoro, efficiente al massimo grado, del personale dell’Ulss 5 e dei carabinieri della stazione locale. Ma, comunque, un invito a continuare ad essere prudenti, a rispettare le regole e a tenere sempre presente che il virus esiste ancora: il coronavirus, o Covid 19, non è scomparso e ben difficilmente lo farà nel futuro prossimo.

E’ questo lo stato d’animo col quale il sindaco di Rosolina Franco Vitale si rivolge ai propri concittadini, così come ai turisti che da anni premiano la proposta di Rosolina Mare, dopo una notizia ha destato, inevitabilmente, scalpore. Quella, cioè, di una giovane del Veronese, una impiegata di 25 anni che, posta in quarantena dall’Ulss di competenza, avrebbe disatteso questa misura, andando serenamente in vacanza a Rosolina Mare, in hotel.

A questo punto, è necessaria una fondamentale precisazione: non stiamo parlando di una persona positiva, ossia dichiaratamente in grado di veicolare il contagio; bensì di una persona che stava eseguendo il cosiddetto “isolamento fiduciario” o “quarantena” che dir si voglia. E’ stata individuata nella giornata di domenica, nell’ambito di una serie di controlli a lungo raggio messi in atto dai carabinieri, sul fronte del monitoraggio del territorio. Una volta emersa la sua situazione, la 25enne è stata multata, per oltre 500 euro, ed è stata riaccompagna a casa, dove dovrà osservare, questa volta si spera realmente, l’isolamento.

“Lo ripeto - prosegue il sindaco Franco Vitale - Non abbiamo motivi di allarme, grazie anche alle nostre forze dell’ordine, che si sono immediatamente attivate, e al personale dell’Ulss 5 Polesana, che ha svolto subito tutte le verifiche e tutti gli accertamenti di propria competenza. Voglio ricordare che è proprio grazie al lavoro della nostra Ulss se, in Polesine, abbiamo avuto un impatto del coronavirus notevolmente attenuato, rispetto, purtroppo, ad altre realtà”.

Nessun allarmismo, quindi. Il che, però, non significa pensare che ormai si possa fare tutto e che si sia al sicuro dal virus. “Voglio anche ripetere - precisa infatti Vitale - che dobbiamo continuare ad usare la testa, a stare attenti e a rispettare le regole che ci vengono veicolate”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl