you reporter

OCCHIOBELLO

Terrore a Santa Maria, si è letteralmente trovata un ladro alla porta

Proseguono le segnalazioni di furti e di tentati furti tra Medio e Altopolesine

Terrore a Santa Maria, si è letteralmente trovata un ladro alla porta

Proseguono le segnalazioni di furti e di tentati furti tra Medio e Altopolesine. L’ultimo casi risale alla tarda serata di mercoledì e riguarda un episodio che avrebbe avuto luogo nella zona di via Gorizia, nella frazione di Santa Maria Maddalena, nel territorio comunale di Occhiobello. Una donna, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe trovata letteralmente un ladro alla porta di casa, per poi affidare la propria rabbia e il proprio disappunto ai social. “Una persona vestita di nero, con un passamontagna ha tentato di scassinarmi la porta. State attenti, ho già avvisato le forze dell’ordine”. Un tentato furto che arriva, come detto, a stretto giro di posta da altri episodi simili che, nei giorni scorsi, si sono dipanati, secondo le segnalazioni, tra Sinistra Po, Medio e Altopolesine.

Un furto, nei giorni scorsi, era infatti stato commesso nel territorio comunale di Fiesso Umbertiano. Era stata la vittima, il padrone di casa, a raccontare quanto accaduto.

I ladri avevano colpito primo pomeriggio, a Fiesso Umbertiano, probabilmente dopo aver seguito gli spostamenti dei proprietari e approfittando della loro assenza. L’assalto all’abitazione si era verificato in via Trento. Dopo aver completamente divelto una inferriata e rotto la finestra, secondo una prima ricostruzione, si sono introdotti in casa, l’hanno messa a soqquadro e rubato un anello d’oro.

“Noi non teniamo altro in casa – aveva scritto il proprietario su Facebook per mettere in guardia i concittadini - a parte un tablet e un pc vecchio come Noè. Quelli me li hanno lasciati, a loro interessano oro e soldi, ma tengono sotto controllo la gente, gli spostamenti, il mio cane era tranquillo, forse gli hanno dato qualcosa”. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri. Ma non è purtroppo l’unico caso avvenuto lo scorso fine settimana.

A Santa Maria Maddalena ignoti hanno rotto la porta esterna e, dopo essersi accorti che in casa vi erano i proprietari, sono scappati facendo perdere le loro tracce.

A Stienta, invece, nel pomeriggio di sabato scorso, un altro furto è stato messo a segno in una casa molto vicina ad altre abitazioni, mentre, poco dopo le 17 dello scorso giovedì, in pieno centro a Runzi, una piccola frazione di Bagnolo di Po, un altro furto è stato consumato senza difficoltà e preoccupazione da parte dei ladri che sono poi fuggiti, a detta di alcuni residenti, a bordo di una Audi A5 di colore grigio chiaro la cui targa risulterebbe essere rubata. Una serie di colpi che preoccupano parecchio i residenti soprattutto per il fatto che sempre più spesso vengono consumati in pieno giorno e senza troppi problemi se all’interno delle abitazioni vi sono i proprietari. Ora, ad aggiungersi a questo elenco, l’ultimo caso, in ordine di tempo, avvenuto appunto a Santa Maria Maddalena. Il colpo, per fortuna, non è riuscito, ma preoccupa la disinvoltura con la quale i ladri si mettono “al lavoro”, incuranti della presenza o meno di persone nelle abitazioni nelle quali decidono di colpire.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Amazon continua a cercare lavoratori
CASTELGUGLIELMO E SAN BELLINO

Amazon continua a cercare lavoratori

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl