you reporter

LENDINARA

Allarme per i topi in pieno centro

Il sindaco: “Pronti a intervenire già da lunedì”. Problemi anche per piccioni e zanzare

Allarme per i topi in pieno centro

Topi, segnalati a Lendinara, anche in centro

Qualche spiacevole sorpresa per i cittadini di Lendinara nelle serate d'estate, viste le ultime segnalazioni sui social di qualche compagnia pelosa poco gradita per le strade del centro storico. Topi non di piccole dimensioni girano infatti indisturbati, secondo quanto riferito da alcuni cittadini, tra la Pescheria vecchia e via Cavour, una zona molto vicina all'Adigetto, ma anche in via Santuario.

"Non è il massimo per il centro storico trovarsi di fronte un topo mentre si passeggia", dice Andrea, avvisando sui social i propri concittadini. Anche in via Santa Lucia, aggiunge Paola, ci sono nutrie che attraversano la strada in pieno giorno. Una "compagnia" non nuova e quasi classica, vista la presenza dell'Adigetto, ma che non entusiasma chi si trova faccia a faccia con questi girovaghi a quattro zampe.

"La prsenza dei ratti è una piaga che conosciamo da tempo – ha commentato il sindaco Luigi Viaro – e che come Comune stiamo cercando di arginare grazie ali servizi di Tecnoambiente (una ditta specializzata nella disinfestazione, ndr). E' importante però che anche i privati facciano la loro parte, ponendo attenzione ai rifiuti che vengono lasciati all'esterno e facendo le opportune segnalazioni all'Ufficio Ambiente".

Chiamando lo 0425605613, infatti, è possibile far presente situazioni poco simpatiche ai tecnici, che poi faranno le opportune valutazioni insieme alla ditta preposta.

"La segnalazione è pervenuta venerdì – ha aggiunto il primo cittadino – e lunedì cercheremo di capire con gli uffici se sia possibile intensificare l'intervento per la derattizzazione".

I topi non sono gli unici contro i quali il Comune sta continuando ad intervenire, ma sono in buona compagnia insieme a zanzare e colombi.

Proseguono infatti le iniziative di sensibilizzazione alla cittadinanza sulla lotta larvicida per le zanzare, con interventi di disinfestazione adulticida per le zanzare e interventi di contenimento della popolazione di colombi in ambito urbano. Poco meno di 7 mila 300 euro è la spesa complessiva stanziata, in parte anche per la fornitura di confezioni di compresse per la disinfezione delle caditoie, che saranno fornite anche sabato 25 luglio durante il mercato settimanale del mattino, con un gazebo sul liston di Piazza Risorgimento, vicino all’edicola, dove il personale preposto di Tecnoambiente distribuirà compresse e informazioni alla cittadinanza".

"Anche per i piccioni si sta intervenendo, a partire da indagini che la ditta incaricata sta conducendo per verificarne i luoghi di approvvigionamento, mentre è prevista in un secondo momento l’installazione di dissuasori anti-piccione in vari punti degli edifici pubblici di proprietà comunale o di uso pubblico, come il Municipio, la Biblioteca che ha sede a Palazzo Boldrin e Palazzo Pretorio".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • raffaello13

    20 Luglio 2020 - 01:01

    L'assurdo è che da decenni la regione Veneto ha messo i Piccioni tra le specie protette di cui è vietata la Caccia, Anche le Nutrie!

    Rispondi

  • raffaello13

    20 Luglio 2020 - 01:01

    L'assurdo è che da decenni la regione Veneto ha messo i Piccioni tra le specie protette di cui è vietata la Caccia, Anche le Nutrie! Anzi, la Regione ogni anno vuole includerli tra le specie da cacciare o ridurre, e gli Ambientalisti ogni volta fanno ricorso in tribunale bloccandoli.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl