Cerca

La rassegna

“Beate”, proiezione con le attrici

Saranno presenti le due protagoniste della pellicola: Cristina Chinaglia e Orsetta Borghero

“Beate”, proiezione con le attrici

Prosegue tra l’ampio gradimento del pubblico la rassegna di cinema all’aperto Cineset, sponsorizzata da Asm Set e organizzata da Pro loco Rovigo e comitato provinciale Unpli, con il patrocinio del Comune di Rovigo e del Coni, con il sostegno della Regione Veneto e l’aiuto della Fiab. Questa sera, ai giardini delle Torri di piazza Matteotti sarà proiettato “Beate”, opera prima del regista Samad Zarmandili interamente girato in Polesine e nel Delta del Po. A impreziosire la serata sarà la presenza delle attrici protagoniste della pellicola: Cristina Chinaglia e Orsetta Borghero.

Cristina Chinaglia, polesana, classe 1982, è nota al grande pubblico per i suoi esilaranti monologhi a Zelig Lab e ne La tv delle ragazze, programma condotto da Serena Dandini, ma vanta un curriculum importante e una carriera brillante: laureata in Lingue a Padova, e ha intrapreso gli studi di recitazione alla scuola di teatro di Bologna per poi specializzarsi nella TeatroLab, diretta da Antonio Albanese e Giorgio Comaschi. Nelle sue performance si ride tantissimo, ma si riflette parecchio. Così come in “Beate”, una commedia agrodolce che ha partecipato anche alla 73esima Mostra del Cinema di Venezia ed è stato realizzato con il supporto della Polesine Film Commission. La storia si sviluppa all’interno di una fabbrica, che però è anche un convento. La fabbrica sarà chiusa, ma dalla solidarietà tra suore e operaie nascerà una nuova azienda collettiva che produrrà lingerie.

Location principale del girato è l’abbazia della Vangadizza, a Badia Polesine, dove Cristina Chinaglia è nata e cresciuta, ma ci sono scene ambientate anche ad Adria, nel Delta del Po, a Villa Badoer di Fratta Polesine, nel centro di Rovigo, e anche una breve sortita al Teatro Sociale. “Quella di giovedì - spiega la presidente di Asm Set Manuela Nissotti - sarà l’occasione per godere della visione di un bellissimo film che ha come protagonista il territorio in cui viviamo e che amiamo. Ma lo si potrà fare accanto a Cristina Chinaglia e Orsetta Borghero, le attrici che hanno animato la storia in prima persona immedesimandosi in un modo talmente coinvolgente da rapire il pubblico e farlo affascinare alla storia e innamorare dei luoghi in cui è girato”. “Un appuntamento - conclude la presidente Nissotti - del quale andiamo particolarmente fieri, così come di tutta la rassegna Cineset. E il fatto che ogni appuntamento faccia registrare il tutto esaurito ci rende ancora più orgogliosi di quanto fatto”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy