you reporter

Frassinelle

Nonna Clara spegne 100 candeline

Grande festa per la centenaria che ha scherzato: "Sono la più vecchia del paese per cui comando io"

Nonna Clara spegne 100 candeline

Nonna Clara ha spento 100 candeline. Un intero paese ha voluto festeggiare Agnese Paulon che tutti conoscono con il nome di Clara Malaman tanto che anche il consigliere Marco Rossi e l’assessore Martina Merlini l’hanno voluta raggiungere durante i festeggiamenti per consegnarle una targa a ricordo di questa bellissima e importante giornata.

Nonna Clara è nata a Villamarzana il 28 luglio del 1920. Era da poco finita la Grande Guerra quando la piccola Agnese venne alla luce e da subito tutti iniziarono a chiamarla Clara. Bimba vivace alla quale piaceva stare in compagnia e adorava la musica. Passioni che ha conservato e lo ha dimostrato ballando agilmente una mazurca durante i festeggiamenti del suo primo secolo di vita. Clara rimase senza mamma molto piccola e ad aiutarla a crescere ci ha pensato una sorella di soli 5 anni più grande. La vita di allora non conosceva certo gli agi del giorno d’oggi e la miseria era diffusa in tutto il polesine ma la piccola Clara non perse mai il suo meraviglioso sorriso. Qualche anno dopo, il padre si accompagnò con un’altra donna e le diede un fratellino ma, come se le disgrazie non fossero bastate, poco dopo decise di andarsene abbandonando l’uomo e il pargoletto. Clara non si perse mai d’animo e tra mille vicissitudini, raggiunta l’età di 16 anni si innamora del giovane Guerrino, che tutti però conoscevano con il nome di Nadale essendo nato il 25 dicembre e, dopo il matrimonio mettono al mondo 12 figli.

Purtroppo, anche il marito non ebbe una esistenza troppo fortunata e morì all’età di soli 45 anni. Una curiosità: durante l’alluvione del ’51, incinta e con al seguito i figli già nati, Clara viene portata a rifugiarsi in una scuola di Vò Euganeo dove rimase per alcuni mesi durante i quali partorì da sola, riparata solo da una tenda. Oggi Clara non ha certo perso la sua tenacia e la sua simpatia, tanto che proprio durante la festa del suo compleanno ha più volte ironicamente ripetuto che “Sono la più vecchia del paese per cui comando io”. Dopo aver ballato e cantato, Clara ha soffiato sulle candeline della torta che figli, nipoti, pronipoti e amici le hanno preparato per festeggiare questo traguardo. Buon compleanno e… altri 100 di questi giorni nonna Clara.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl