you reporter

Rovigo

Manovrina da 2 milioni e mezzo parte l’iter per la sede dei vigili

400mila euro per il sociale e poi soldi per sport, scuole, parchi, associazioniecco le varianti per via Marconi, l’ex liceo Celio e per il cimitero di Concadirame

Manovrina da 2 milioni e mezzo parte l’iter per la sede dei vigili

Manovrina da due milioni e mezzo di euro e varianti per riqualificazioni urbanistiche.

In consiglio comunale ieri sono state illustrate le varianti urbanistiche per la riqualificazione della ex sede del Cur di viale Marconi, dell’ex liceo Celio di via Badaloni e per l’ampliamento del cimitero di Concadirame. La prima variante è relativa al cambio di destinazione d’uso dell’immobile di viale Marconi, per anni sede del Cur, che diventerà la nuova sede della polizia locale. L’immobile ospiterà anche gli uffici del settore servizi sociali del Comune di Rovigo, ora localizzati in viale Trieste. Il grosso dell’intervento però sarà la trasformazione dell’edificio a sede della polizia locale, cosa che prevede lavori di adeguamento per circa 500mila euro, compresa la realizzazione di un’area destinata al ricovero dei mezzi dei vigili urbani. La variante relativa all’ex liceo Celio, invece, è il viatico per la riqualificazione della ex scuola di via Badaloni, destinata a diventare sede della Innovation lab, il centro multifunzionale con aule studio e palestra digitale. Infine la variante per i lavori di ampliamento del cimitero di Concadirame. A riguardo i consiglieri Businaro e Azzalin, del Pd, sottolineando l’importanza delle opere hanno evidenziato al dirigente del settore urbanistica la necessità di velocizzare i tempi per adempimenti e informative.

Per quel che riguarda la manovrina, invece, votata all’unanimità dal consiglio, l’assessore al bilancio Andrea Pavanello ha spiegato, ribadendo quando spiegato nei giorni scorsi dal sindaco Gaffeo, la manovra di bilancio di due milioni 485mila euro (di cui 1,8 milioni dall’avanzo libero). La gran parte di queste risorse sarà destinata ai lavori pubblici per 1,4 milioni, 331mila euro per sport e manutenzione di impianti sportivi, fra cui la messa a norma dello stadio Gabrielli. Inoltre oltre 400mila euro per i servizi sciali, di questi 272mila euro per l’anno 2020, il resto per il 2021. Nelle risorse per i servizi sociali, che beneficiano dei contributi della fondazione Cariparo, ci sono anche molte risorse stanziate per il contenimento del rischio coronavirus e per far fronte all’emergenza sociale.

Pavanello ha anche spiegato che nel quasi un milione e mezzo di euro per opere pubbliche c’è “il rifacimento di strade comunali e marciapiedi, la sistemazione della segnaletica stradale e di diversi punti della pubblica illuminazione, interventi su edifici scolastici, manutenzione di viali e parchi pubblici, lavori su impianti sportivi (fra questi 20mila euro lo stadio Gabrielli e 45mila euro per la tribuna Quaglio dello stadio di rugby), la definitiva sistemazione di piazza Merlin, 20mila euro per la rimozione del basamento dell’ex chiosco. E poi 103mila euro per le associazioni.

In aula è stato anche approvato il regolamento per le aliquote Imu con l’emendamento illustrato dal sindaco Gaffeo che prevede sconti fiscali per quei proprietari di negozi sfitti che decidano di affittare a canone ribassato”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl