you reporter

Lendinara

Il tabaccaio: “Non farei male a una mosca”

Il 79enne aggredito dal rapinatore, preso dalla paura, ha preso un bastone per chiudere le saracinesche

Il tabaccaio: “Non farei male a una mosca”

Ha un bernoccolo sulla fronte ed è ammaccato Danillo Tavian, 79 anni, vittima della tentata rapina al suo tabacchi di via Perolari, in pieno centro a Lendinara. Ma ieri non ha rinunciato ad andare al lavoro e si è presentato puntuale al pubblico, come ogni giorno, anche se ancora sotto shock e incredulo, anche della sua stessa reazione. “Non accetto congratulazioni di nessun tipo - spiega - Questo senso di solidarietà per un’azione che io considero di per sé riprovevole non la capisco. Non sono uno che pensa che si risolva tutto a colpi di bastone e non so nemmeno perché ho reagito così. Ho preso paura, la minaccia era molto elevata. Ma in genere se prendo una mosca nel pugno, la lascio andare fuori dalla finestra”.

E invece in pochi secondi, è successo un gran caos dentro il piccolo negozio all’angolo con via San Biagio. Michele Canato, 49enne, già noto alle forze dell’ordine, da ieri in arresto per la tentata rapina, è entrato intorno alle 17,30 brandendo una lattina accartocciata. “Ho preso paura - continua il suo racconto Tavian - dai toni, dai gesti, la minaccia è stata alta. E’ entrato e ha strattonato un cliente, rischiando di farlo cadere. Ha detto ‘questa è una rapina datemi i soldi’. In pugno teneva una lattina di birra accartocciata, credevo in uno scherzo inizialmente e l’ho invitato a uscire”.

Il racconto completo in edicola nella Voce di Rovigo di domenica 2 agosto

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl