you reporter

L’APPUNTAMENTO

La forza di Clara, esempio per tutti

Un incontro organizzato da Alice Rovigo Odv e rivolto a chi ha dovuto affrontare un ictus

La forza di Clara, esempio per tutti

Le parole dipinte di Clara Woods pronte a colorare Rovigo. Clara Woods, giovanissima pittrice di Firenze, sarà in città sabato, in Pescheria Nuova alle 18.30 con alcune delle sue opere figurative più rappresentative: sarà uno spettacolo nello spettacolo.

“Con parole dipinte” è una pièce teatrale che con musiche, parole, colori racconta la vita della giovane Clara. Vita e arte sono facce della medesima medaglia: la pittura è l’essenza della sua stessa esistenza. A causa di un ictus perinatale, cioè ictus che l’ha colpita ancora in grembo della sua mamma, Clara non riesce a parlare, a leggere ed a scrivere. Le sue pennellate sono per lei cronaca quotidiana, romanzi scritti.

L’attore Adriano Baccaglini, durante la pièce, presterà la propria voce a Clara e condurrà il pubblico attraverso il racconto nei pensieri, nelle emozioni, nei colori della vita di Clara, il tutto accompagnato dalla “saudade” brasiliana.

Ci sarà Betina, mamma di Clara, brasiliana, che ha lottato strenuamente per dare un futuro alla sua bambina insieme al papà Carlo ed al fratello Davì.

L’associazione Alice Rovigo Odv associazione per la lotta all’ictus cerebrale, costituita a Rovigo nel gennaio scorso e nata per superare gli ostacoli della malattia, li ha voluti in città per testimoniare che mai nulla è perduto e non bisogna mai mollare, proprio come ha fatto Clara con la sua famiglia.

L’associazione Alice Rovigo nasce principalmente dalla volontà di alcune persone che hanno vissuto in prima persona l’ictus, insieme ai loro familiari ed amici. “Ci siamo conosciuti tre anni fa grazie alla neurologa della stroke unit di Rovigo, Russo, che desiderava moltissimo creare un collegamento tra medici, operatori e malati” racconta la presidente del gruppo, Roberta Borin.

I malati hanno bisogno, dopo il periodo di degenza previsto dal servizio sanitario nazionale, di informazioni per continuare il recupero delle abilità perdute, per continuare la riabilitazione, ma soprattutto chi ha avuto un ictus ha bisogno di sapere che c’è sempre tanto da recuperare e lavorare. La persona che ha avuto un ictus è completamente disorientata (e con lui la sua famiglia): ci sono molte difficoltà da affrontare.

Clara e la sua famiglia sono un esempio di forza di coraggio per chiunque.

L’incontro di sabato 8 agosto sarà l’occasione per far conoscere l’associazione a Rovigo, un punto di incontro per chi ha vissuto l’esperienza dell’ictus, un momento per conoscersi e percorrere insieme la strada della “rinascita”.

L’associazione vuole diffondere la cultura della prevenzione e soprattutto una rete di solidarietà. L’evento sarà in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione Alice Rovigo Odv a partire dalle 18.15.

Clara Woods oggi ha 14 anni, ha esposto in Italia, negli Stati Uniti, in Giappone, a Londra, la pittura è la sua lingua, i segni e i colori sono la sua grammatica e le consentono di comunicare con il mondo. Clara capisce benissimo tre lingue: italiano, inglese e portoghese. I pennelli, la tavolozza e le mani le consentono di raccontare la sua straordinaria vita, se stessa e il mondo che la circonda.

“Con parole dipinte” fa parte del ricco cartellone di eventi estivi di Rovigo in occasione di quello che doveva essere il Maggio Rodigino. La colonna sonora della storia di Clara Woods è affidata ai musicisti Massimiliano Marchioli e Luca Grani che accompagneranno il racconto di Adriano Baccaglini e il commento dei quadri di Emanuela Mazzotti al ritmo di samba e bossa nova.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl