you reporter

LA STORIA

“Cerco barista, ma che fatica! Non vogliono lavorare"

La storia di Giorgia, titolare della Nuova Sosta a Rovigo

“Cerco barista, ma che fatica!”

Giorgia, barista

A due mesi dal post lockdown la ripresa e la ricerca di personale da assumere. Le premesse per cantare vittoria a "La Nuova Sosta", il bar-tabaccheria della zona industriale di Rovigo ci sono tutte, ma non è tutto oro quello che luccica. Per Giorgia Maltarolo, la titolare del locale molto frequentato anche dai giovani di Rovigo, è difficile trovare “una figura preferibilmente femminile, curata, piacevole con un minimo di esperienza in caffetteria. E con un requisito indispensabile, la voglia di lavorare, sarebbe già una buona partenza”.

Con due lauree in Scienze dell’educazione e formazione medica, Giorgia, a 44 anni ha dovuto fare delle scelte importanti nella sua vita, scelte che dall’esperienza come educatrice e come formatrice, l’hanno portata a fare tutt’altro. Cinque anni di gestione del bar al Polo Natatorio e altri cinque alla Nuova Sosta. Cosa significa studiare per stare dietro a un bancone lo sa, e forse proprio per questo non accetta persone che non si impegnano. Quelle che troppo spesso vede proporre un curriculum.

"Il momento in cui sei in cerca di collaboratori è sempre un bel guaio. Non c’è competenza, ma su quello soprassiedo, puoi sempre formarli, il problema è che non hanno il senso del lavoro".

L’imprenditrice continua: "Non è vero che il lavoro non c’è, il lavoro c’è eccome. E’ cambiata la predisposizione a lavorare. Se a 18-19 anni ai miei tempi mi si apriva un’opportunità, dopo 10 minuti ero lì. Ora vengono quando fa comodo loro, e non dimostrano voglia di lavorare. Questo lavoro, poi, ha bisogno di educazione, un sorriso, buoni modi. Vi assicuro che vedo di tutto e devo scremare al primo errore. Ne ho viste troppe".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Giovanni

    17 Agosto 2020 - 22:10

    Io vengo dall'Emilia e dico la mia.. Dalle mie parti, moltissimi, i baristi li o le(soprattutto ragazze) cercano giovani ed esperti/e. Praticamente cercano la botte piena e... Ergo: chi è giovane non ha l'esperienza e non viene preso praticamente mai in questo settore, quindi non potrà mai nemmeno acquisire i requisiti per lavorare in questo settore, chi ha l'esperienza lo considerano "vecchio" e non viene più preso per l'età. Bella cosa.. Non generalizzo ovviamente.. dico la cosa più comune che si vede. Non conosco quasi nessuno che sia stato scelto facilmente, per un lavoro del genere. Più facile è nel Regno Unito.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl