you reporter

SICUREZZA

Truffe porta a porta anche con lo spray, i sindaci: “Non aprite!”

Segnalati vari episodi di sciacalli che prendono di mira gli anziani. Appello delle autorità

Truffe porta a porta anche con lo spray, i sindaci: “Non aprite!”

Molti sono i furti, le truffe e i tentativi di frutta messi a segno in questo periodo, soprattutto a danno di anziani soli, che si sono consumati in tutto il Polesine. Per cercare di avere un quadro più preciso abbiamo chiesto l’opinione ad alcuni sindaci che hanno sicuramente il termometro della situazione aggiornato. “Tempo fa è successo anche a mia madre che vive sola – ci ha raccontato il sindaco di Ficarolo Fabiano Pigaiani – Hanno suonato il campanello dicendo di essere tecnici mandati appositamente per controllare l’impianto dell’acqua per un problema di inquinamento piuttosto pericoloso. Alle perplessità di mia madre hanno risposto dicendole che il Comune avrebbe dovuto avvisare e che comunque stava arrivando il vigile”.

Il sindaco Pigaiani ci ha poi raccontato che è apparsa una persona in divisa che si è finta della polizia municipale mandata dal Comune.

“A mia madre sembrato molto strano che io non l’avessi avvisata e soprattutto non aveva mai visto quel vigile – continua Pigaiani – A quel punto, insospettita e non li ha fatti entrare in casa, nonostante la loro insistenza, e ha detto loro di verificare, intanto, i rubinetti esterni e che nel frattempo avrebbe aperto la porta sul retro per farli entrare da lì. Non appena si è chiusa in casa mi ha immediatamente chiamato per avvertirmi della cosa. Io sono corso immediatamente a casa sua avvisando anche le forze dell’ordine ma, giunto sul posto dei truffatori non vi era più nemmeno l’ombra”.

Questo non è certo l’unico episodio accaduto ne piccolo Comune rivierasco, altre persone anziane sono state prese di mira, più o meno sempre con la solita scusa del controllo dell’acqua o del gas e in alcuni casi sono anche riusciti a rubare soldi e oggetti preziosi.

“Non bisogna certo abbassare la guardia – conclude Pigaiani – invito tutti e in modo particolare le persone anziane, a tenere gli occhi aperti e non fare entrare in casa nessuno che non si conosca. In caso di dubbio meglio chiamare le forze dell’ordine che saranno ben liete di rispondere per togliere ogni dubbio”.

“Non ho sentito nulla in questo periodo, però so che ogni tanto capita anche a Castelmassa – ci dice il sindaco Luigi Petrella, interpellato sulla vicenda - faccio un appello alle persone anziane, non fidarsi mai di nessuno, se non si conoscono le persone che si presentano non aprite la porta. Questi sono dei veri vigliacchi a sfruttare le persone anziane”.

Anche a Castelnovo Bariano, un po’ di tempo fa, era stato registrato un episodio di questo tipo, andato purtroppo a buon fine. “C’è stato un raggiro ad una signora anziana circa due mesi fa - afferma il sindaco Massimo Biancardi - Sono entrati con la scusa di essere tecnici di una società di servizi e sono poi riusciti a rubare oggetti preziosi in oro. Da parte nostra, abbiamo reagito facendo affiggere avvisi dappertutto, nei quali si chiedeva di non fare entrare nessuno nella proprietà se non erano persone conosciute”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl