you reporter

OSPEDALE DI ADRIA

Taglio drastico alla portineria

Nessun controllo per persone e vetture, completamente sguarnito l’acceso da via Badini

Taglio drastico alla portineria

Domani mattina alle 11.30 viene inaugurato il nuovo hospice dell’ospedale civile Santa Maria Regina degli Angeli alla presenza del direttore generale Ulss 5 Polesana Antonio Compostella e del sindaco Omar Barbierato, oltre ai rappresentanti delle autorità politiche, civili e militari. Domani sera in consiglio comunale si discuterà sulla situazione di servizi e attività socio sanitarie dell’ospedale su richiesta dei gruppi di minoranza, ovvero Bobosindaco, Cavallari2.0, Fratelli d’Italia, Lega e Pd.

Intanto un’altra picconata si abbatte in via Badini: è stato ridotto alla sgoccioli il servizio di portineria nell’accesso al monoblocco da piazzale degli Etruschi. Da oggi pomeriggio, infatti, è scattato il nuovo orario, che prevede la presenza di un addetto solo al mattino dal lunedì al sabato. Nel pomeriggio, durante la notte e nei festivi open day per pedoni e vetture. Infatti la sbarra sulla corsia riservata alle auto resta perennemente aperta. Con la presenza dell’addetto almeno c’era un filtro, sia pure alquanto soft, anche perché spesso il parcheggio interno risultava intasato.

Tuttavia è una presenza importante di controllo e prevenzione. Presenza ancora più importante come primo punto di riferimento per le persone che accedono all’ospedale e necessitano di qualche informazione. La decisione di ridurre drasticamente questo servizio che era H24 appare in netta controtendenza con la necessità di maggiori e più attenti controlli per gli accessi in questo periodo di emergenza Coronavirus ancora in atto. E, a quanto pare, durerà ancora a lungo. A questo proposito sorprende non poco che nel pomeriggio, intorno alle 16, l’accesso al vecchio ospedale fosse completamente sguarnito, per cui chiunque poteva entrare e andare ovunque, senza alcun controllo.

Per quanto riguarda il servizio di portineria, alcune operatrici incontrate all’ingresso, hanno riferito che si tratta di una soluzione provvisoria di qualche giorno, perché ci sono stati problemi organizzativi nella gestione del personale. Secondo altre fonti, sia pure informali, risulta che il servizio resterà così fino a quando sarà completato l’iter di affidamento a una ditta esterna. Indipendentemente dalle scelte che verranno fatte, un taglio così drastico al servizio di portineria in questa fase, appare una scelta alquanto rischiosa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl