you reporter

TAGLIO DI PO

Un bando per il reinserimento lavorativo per chi ha perso tutto durante il lockdown

Un progetto del Comune con il contributo della Fondazione

Un bando per il reinserimento lavorativo per chi ha perso tutto durante il lockdown

L’Amministrazione Comunale di Taglio di Po, attraverso l’ufficio Servizi Sociali, ha aperto la selezione per l’impiego di cittadini disoccupati, inoccupati e lavoratori svantaggiati a seguito dell’emergenza sanitaria derivante da Covid-19, per lo svolgimento di tirocini di reinserimento lavorativo presso il Comune di Taglio di Po.

“L’intervento - spiega l’assessore ai servizi sociali Silvia Boscaro – è finanziato dal Comune di Taglio di Po e dal recente contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ricevuto per contrastare l’emergenza economica conseguente quella sanitaria.

Grazie al contributo della Fondazione abbiamo attivato il progetto “Contrasto alle nuove povertà e fragilità conseguenti l’emergenza sanitaria” con l’obiettivo di promuovere il recupero sociale e lavorativo delle nuove povertà riscontrate negli ultimi mesi a seguito della pandemia da Covid-19, sostenendo la ripartenza delle famiglie in difficoltà” . L’assessore prosegue: “Andremo inoltre ad intervenire con un supporto economico effettivo per situazioni di emergenza legate ad utenze e affitti e con buoni spesa per l’acquisto di alimenti, farmaci e beni di prima necessità. In questo progetto si inserisce quindi anche l’attivazione di cinque tirocini di re-inserimento lavorativo con precedenza per chi non usufruisce di ammortizzatori sociali o contributi”.  I tirocini prevedono attività di manutenzione ordinaria di edifici e aree pubbliche, di giardinaggio di aree pubbliche e altri servizi di competenza comunale o individuati dal Comune a beneficio dei cittadini.  "Gli addetti comunali ai lavori esterni - spiega il vicesindaco Alberto Fioravanti - sono da molti anni solo due e spesso non è possibile seguire bene tutto. Nei prossimi mesi, grazie a questi tirocini, ci occuperemo del decoro delle vie del paese eliminando erbacce e migliorando la pulizia. Inoltre effettueremo un lavoro di pulizia puntuale di tutte le caditoie del centro abitato oltre a lavori di manutenzione ordinaria. I cittadini che presteranno servizio non saranno impiegati in lavori complessi e di responsabilità ma in lavori utili alla collettività e adatti alle loro capacità".

I soggetti interessati devono essere residenti nel Comune di Taglio di Po, disoccupati,inoccupati o lavoratori svantaggiati che si trovino in situazione di disagio economico e/o sociale prevalentemente derivante dall’emergenza sanitaria COVID-19. Per fare domanda è necessario presentare la documentazione indicata nel bando. I richiedenti non devono aver fruito di ammortizzatori sociali legati ai DPCM COVID 19 nel corso del 2020 (cassa integrazione, bonus, …). Solo un componente per nucleo familiare può partecipare al Bando. La domanda può essere presentata entro e non oltre le ore 12 del 08.09.2020, compilando l’apposito modulo reperibile presso l’ufficio Servizi Sociali o direttamente dal sito ufficiale del Comune di  Taglio di Po (www.comune.tagliodipo.ro.it), e presentandolo all’ufficio Protocollo.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Servizi Sociali: tel. 0426-347151/52 – mail: sociali@comune.tagliodipo.ro.it

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl