you reporter

L'intervista

La lirica di Vicenza parla cavarzerano

Andrea Castello, direttore del Teatro Olimpico di Vicenza, presenta una settimana di eventi che si concluderà con “L’Olimpiade” di Vivaldi

La lirica di Vicenza parla cavarzerano

Una settimana di grande musica a Vicenza con un po’ di Cavarzere. Al Teatro Olimpico va di scena infatti il Festiva Vicenza in lirica, e il direttore del più antico teatro al coperto del mondo è un cavarzerano, il basso Andrea Castello.

Quando è nata l’idea del Festival Vicenza in lirica?

“L’idea del festival è nata nel 2012 durante una chiacchierata con la grande e compianta amica Daniela Dessì, già socio onorario della nostra associazione Concetto Armonico. Mi disse di concretizzare in qualcosa di grande la mia passione, la mia predisposizione nell’organizzare e proporre eventi di alto livello. Da quel momento ho pensato alla mia città adottiva Vicenza e al teatro Olimpico, dove mancava un vero e proprio festival di musica barocca e soprattutto mancavano i grandi nomi della lirica. Ho iniziato con una semplice masterclass di canto lirico e concerto e sono arrivato ad oggi con delle vere produzioni operistiche che coinvolgono grandi nomi della lirica nel mondo e giovani artisti. Per questo devo ringraziare i miei collaboratori di sempre, i grandi artisti che hanno fiducia in me e le istituzioni vicentine che sono rimaste con grande senso di sinergia e collaborazione”.

L'intervista completa in edicola nella Voce di Rovigo di giovedì 3 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl