you reporter

ADRIA

Un premio per i donatori che non si sono mai fermati

Luca Callegari: “Piccolo gesto per ringraziare i nostri donatori che non si sono mai fermati”

Un premio per i donatori che non si sono mai fermati

Dopo la prima parte dell’anno associativo pesantemente condizionato dall’emergenza sanitaria, la Fidas Polesana sta cercando di riprogrammare la propria attività per raggiungere giovani e adulti e diffondere il messaggio della donazione di sangue.

"Anche se le occasioni di incontro sono molto ridotte rispetto a un tempo e devono essere modulate sulla base delle indicazioni anti Covid-19 – puntualizza il presidente Luca Callegari - non abbiamo rinunciato ad alcune uscite organizzate grazie al Csv, ai Bontemponi e ai nostri gruppi locali". Infatti il gruppo di Bellombra, con la capogruppo Marzia Bertaglia, ha partecipato con uno stand informativo alla sagra; il gruppo di Ca’ Emo, con il capogruppo Graziano Biscaro ha realizzato le magliette logate Fidas polesana per i giovani animatori del grest estivo. Inoltre per i donatori sono state realizzate mascherine riutilizzabili logate Fidas polesana. "E’ un piccolo gesto – sottolinea Callegari - ma serve per ringraziare i nostri donatori che mai, neppure nei momenti più drammatici dell’emergenza sanitaria, hanno fatto mancare il loro supporto al sistema sanitario, continuando a donare con generosità e spirito di servizio, rispettando le indicazioni normative e le istruzioni impartite dall’Ulss 5 Polesana".

Il presidente ricorda che è stato lanciato un nuovo sito web www.fidaspolesana.it che "vi invitiamo a visitare, per rendere più agevole la comunicazione non solo con i donatori, ma anche con chi è curioso di sapere di più sulla donazione e si vuole avvicinare al mondo del volontariato. Inoltre abbiamo lanciato due diverse campagne social, su Facebook e Instagram, dedicate ai più giovani, che spesso ci contattano proprio tramite le nuove tecnologie e ci impongono di attualizzare le nostre attività. La nostra missione resta però sempre la stessa: cercare nuovi donatori perché il fabbisogno di emocomponenti non diminuisce e i donatori di sangue con il loro gesto donano prima di tutto speranza a chi soffre e agli ammalati. Prima di riprendere il lavoro e la scuola, ricordiamoci di prenotare la nostra donazione! E a chi non è ancora donatore diciamo: ti aspettiamo a braccia aperte".

Sul sito web e sui social anche il bando del concorso fotografico che scade il 30 settembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl