you reporter

EVENTI

“Sarà un Natale ‘rodigino doc’”, già partita la macchina organizzatrice

L’assessore Bernardinello: “Inutile scopiazzare male quello che fanno altre città”

“Sarà un Natale ‘rodigino doc’”, già partita la macchina organizzatrice

La macchina del Natale è già in moto. Si è tenuta ieri la prima riunione tra manager del Distretto, Giacomo Pessa, l’assessore al Commercio Patrizio Bernardinello, le associazioni di categoria, Confesercenti, Ascom, Cofipo, Pro Loco e il Conservatorio. Di pomeriggio si è replicato con i commercianti. “Senza coinvolgere le persone e ascoltarle si rischia di fare malissimo - dichiara Bernardinello, che ha colto l’occasione per presentarsi alla platea di esercenti di Rovigo - Abbiamo delineato la strategia. L’idea è quella di mettere insieme le persone affinché il Natale a Rovigo acquisisca un’identità, con eventi tradizionali tipici di Rovigo, fatti per Rovigo. Sono stati tutti d’accordo”.

Più concretamente? “Abbiamo un Conservatorio che propone non solo musica classica, ma pop, rock e jazz. Un teatro che non ha nulla da invidiare a nessuno. Non credo che il primo Natale sarà l’optimum, tutte le volte che si innova si rischia, ma se si delinea un’identità, Rovigo potrebbe attrarre qualcuno da fuori, invece di indurre i cittadini ad andare a Monselice o a Este. Scopiazzare, ripetere cliché non serve”.

Il Natale, insomma, “non sarà solo le casette di legno in Piazza Vittorio, ma più luoghi cittadini riqualificati e vivaci”. Ieri, dunque, la prima presentazione. Ogni giovedì, il tavolo si incontrerà per delineare meglio, con contenuti e progetti concreti, questa strategia del Natale rodigino “doc”.

Pessa ha parlato di eventi dinamici e ha fatto l’esempio della pista di pattinaggio su ghiaccio. Un esempio di fatto poco calzante per Rovigo, che in passato ha proposto in piazza la pista da ghiaccio, rimasta pressoché vuota. Costi alti e poca resa. “Nelle prossime settimane avremo qualche proposta più concreta - assicura Bernardinello - Intanto è stato utile ascoltare i commercianti e capire che siamo d’accordo sull’idea di un Natale tradizionale tutto rodigino”.

Tempo fa, Cofipo aveva proposto i mercatini di Norimberga a Rovigo. Il sindaco Gaffeo, allora referente per il Commercio, aveva ascoltato attento, ma successivamente l’idea era stata bocciata.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl