you reporter

Il convegno

Il futuro della navigazione interna

Il focus organizzato da Assonautica alla presenza delle istituzioni provinciali di Rovigo e Ferrara

Il futuro della navigazione interna

Si torna a parlare di navigazione interna. Nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità, che si celebra in questi giorni fino al 22 settembre prossimo, e che anche a Rovigo prevede molte iniziative organizzate da Fiab, la sala Flumina del museo dei Grandi Fiumi ospita sabato 19 settembre mattina un convegno organizzato da Assonautica con focus sulle esperienze di turismo naturalistico e culturale. A prendervi parte una platea selezionata di addetti ai lavori e autorità che l’accesso agli spazi, contingentati causa Covid, è limitato ad una quarantina di presenze: interverranno i presidenti delle Province e delle Camere di Commercio di Rovigo e Ferrara, oltre a quello di Unii (Unione Navigazione Interna Italiana).

Dopo i saluti delle autorità, ad aprire i lavori sarà un ricordo del presidente nazionale di Assonautica Alfredo Malcarne, recentemente scomparso, affidato a Marino Masiero, vice presidente nazionale di Assonautica e presidente della sezione di Venezia. Due i momenti in cui è divisa la mattinata: si inizia con le relazioni di Massimiliano Grimaldi su “La navigazione a scopo turistico e ricreativo sulle acque interne e i pacchetti turistici. Il quadro normativo regolatorio” cui seguirà il doppio intervento sullo slow tourism di Erasmo Bordin (“Opportunità di sviluppo per i territori attraversati da vie d’acqua: la progettualità del Polesine”) e Denis Maragno (“Che cosa cerca un cicloturista? Bike and boat può essere una risposta?”). Nella seconda parte della mattina, il programma prevede una tavola rotonda moderata da Pierfrancesco Bellini, direttore responsabile de La Voce nuova di Rovigo, cui prenderanno parte imprenditori del settore e delegati regionali di Assonautica in rappresentanza di Emilia-Romagna, Piemonte e Lombardia.

L’evento, che vedrà le conclusioni di Alba Rosito e Vitaliano Bressanin, rientra nell’ambito del progetto “Fiume di mezzo” per la promozione della navigazione interna in Polesine e segue le prime tre uscite di lancio sul Canalbianco, riservate ad amministratori locali e stakeholder, che si sono svolte con successo tra metà giugno e la prima settimana di luglio scorsi. Determinante, per questa ed altre iniziative, il sostegno della Camera di Commercio di Venezia-Rovigo, vicina ad Assonautica nel lavoro di promozione del territorio e di avvio del turismo naturalistico anche in Medio e Altopolesine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl