you reporter

PORTO TOLLE

Arriveranno due pediatri in paese

I professionisti garantiranno la copertura per due giorni alla settimana in ambulatorio

Arriveranno due pediatri in paese

Qualche giorno fa era arrivata alle famiglie, dal distretto socio sanitario Adria 2 dell’Ulss 5, la comunicazione che, nel territorio comunale di Porto Tolle, dal primo ottobre, non ci sarebbe più stato un pediatra di libera scelta, ruolo che era ricoperto dal dottor Marco Balzani.

La notizia aveva subito allarmato i genitori che inizialmente pensavano di essere costretti a portare i propri figli in cura nei paesi limitrofi a Porto Tolle o addirittura a Rovigo, creando notevoli disagi viste le distanze, soprattutto in caso di emergenza, visto che i protocolli sulla riapertura delle scuole prevedono anche la figura del pediatra.

Sulla vicenda, erano subito intervenuti il sindaco Roberto Pizzoli e la vicesindaco Silvana Mantovani che fin da subito che si erano adoperati per risolvere il problema.

Le prime proposte parlavano di soluzioni temporanee che prevedessero l’impiego di un professionista esterno, in attesa della designazione di un sostituto in base alle graduatorie già esistenti. Ieri però è arrivata la comunicazione che la situazione si è risolta per il meglio: ad annunciarlo durante l’aggiornamento quotidiano sul coronavirus è stato il direttore generale dell’Ussl 5, Antonio Compostella, che ha affermato: “Di questo argomento se ne è molto parlato in questi giorni. A fine mese il pediatra attualmente in servizio, cesserà la sua attività a Porto Tolle perché si trasferirà a Treviso. Appena ricevuta questa notizia abbiamo subito applicato l’iter standard e obbligatorio, inviando una lettera a tutti i genitori dei bambini e ragazzi in età pediatrica per informarli di ciò. Nella lettera abbiamo anche indicato le diverse possibilità, divise per età e zona, affinché i loro figli fossero seguiti da un altro pediatra o da un medico generale, dove possibile. Questo perché a Porto Tolle c’era un solo pediatra”. “Ci siamo subito adoperati per ricercare un sostituto, senza trovare però un supplente che adottasse l’impiego in pieno e definitivamente - ha continuato Antonio Compostella - Per effettuare questo tipo di sostituzione spesso serve molto tempo. Di conseguenza abbiamo deciso di cambiare strada, optando per una soluzione temporanea. Abbiamo contattato tutti i pediatri di libera scelta che operano nelle vicinanze di Porto Viro e abbiamo ottenuto la disponibilità di due professionisti. I due pediatri andranno una volta alla settimana a testa, per un totale quindi di due giorni alla settimana, a Porto Tolle presso l’ambulatorio per svolgere l’attività. Per ora le presenze garantite sono queste, ma cercheremo sicuramente di fare meglio nei prossimi giorni. L’ambulatorio che il dottor Balzani copriva prima era un ambulatorio personale, ora vedremo di reperire, insieme al comune che si è reso subito disponibile e con il quale siamo in costante contatto, una sala da adibire ad ambulatorio, così che i due pediatri possano iniziare l’attività sin da subito. Comunque, i due medici potranno seguire i bambini di Porto Tolle nei loro ambulatori nei comuni limitrofi, ma per due giorni saranno presenti nel territorio del comune di Porto Tolle”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl