you reporter

POLESELLA

La tratta degli schiavi passava qui

Condanne pesanti per due pakistani: avrebbero gestito l’ingresso illegale sul confine sloveno

Evade per andare a spacciare, preso e messo in carcere

Arrestato e portato in carcere

Alla fine, a poco più di un anno dalla deflagrazione dell’inchiesta, sono arrivate due condanne, pesanti: una a 6 anni e 8 mesi, con 200mila euro di multa, l’altra a 4 anni, 5 mesi e 10 giorni, con 100mila euro di multa. I due cittadini pakistani erano accusati, a vario titolo, di avere contribuito a rendere operativo un sistema di immigrazione clandestina, soprattutto di pakistani e di iraniani, finalizzato a fare arrivare illegalmente in Italia, tramite il confine sloveno, stranieri senza il permesso di soggiorno, spesso con documenti contraffatti.

Polesella, assieme a Portomaggiore e Fiscaglia, in provincia di Ferrara, sarebbe stata uno snodo importante di questo "giro" del tutto illegale, secondo le ricostruzioni dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Maria Giulia Rizzo. In paese, infatti, così come nelle altre due località del Ferrarese, sarebbe stato presente un appartamento utilizzato, sostanzialmente, come "stazione di posta", nel quale i clandestini operavano una sosta prima di riprendere il viaggio.

O verso altre destinazioni italiane, che costituivano la loro meta finale, sempre secondo le ricostruzioni dei carabinieri, o verso il Nord Europa: in questo caso, a quanto evidenziato dagli inquirenti, si sarebbe passati dal Brennero, sempre con l’ausilio di documenti non genuini.

Il tutto sarebbe avvenuto dietro il pagamento di somme non ingenti: qualche centinaia di euro a testa, utilizzando vetture intestate a terze persone, ma senza cautele particolari, per passare il confine con la Slovenia.

Contrariamente a quanto evidenziato in altre occasioni, a proposito di indagini simili, non vi sarebbero stati maltrattamenti o ricatti a carico di quanti si mettevano nelle mani di questo sistema per potere avere accesso all’Italia e ai Paesi dell’Europa Occidentale.

Le difese dei due imputati, ora, avranno facoltà, una volta depositate le motivazioni della sentenza, di presentare appello.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl